La Guidi Impianti riparte contro Livorno

di 

30 novembre 2012

PESARO – Una grande voglia di risedersi alla tavola del rugby di serie B. L’antipasto è stato dei migliori, ma la Guidi Impianti, dopo una lunga pausa di tre settimane, vuole continuare con il primo. Dopo le prime sei gare di campionato, la squadra giallorossa domenica alle 15 tornerà in campo al Toti Patrignani di Muraglia contro il Livorno. Di fronte una squadra retrocessa dalla serie A che sta ripartendo con i giovani, ma ormai la Guidi Impianti sa che deve fare la partita, forte di un terzo posto sin qui consolidato e a solo una vittoria di distanza dalla prima in classifica. Un momento che sta regalando grandi soddisfazioni ai pesaresi ad iniziare dal suo presidente Simone Mattioli: “L’inizio di stagione risponde a quanto pianificato due anni fa. La squadra è più matura sotto tutti gli aspetti, fisico atletico, tattico agonistico e sotto il profilo della mentalità. Sono requisiti fondamentali per gli obiettivi di classifica che abbiamo. Ora dobbiamo continuare così. Se poi l’obiettivo cambierà strada facendo lo vedremo”. Il riferimento è la possibilità di giocarsi i playoff promozione. Un obiettivo che in realtà pare nelle corde dei pesaresi: “Sono d’accordo con il tecnico Daniel quando dice che il campionato lo vincerà la squadra che avrà la rosa più ampia. Noi sin qui abbiamo gestito davvero bene le assenze che abbiamo avuto in un reparto importante come la terza linea”.
Guidi Impianti Pesaro rugby al placcaggio

Guidi Impianti Pesaro rugby al placcaggio

L’inizio di stagione risponde a quanto pianificato due anni fa. La squadra è più matura sotto tutti gli aspetti, fisco atletico, tattico agonistico e sotto il profilo della mentalità. Sono requisiti fondamentali per gli obiettivi di classifica che abbiamo. Ora dobbiamo continuare così . Se poi l’obiettivo cambierà strada facendo lo vedremo. E’ presto per darci un altro obiettivo.

Risultati che sono premiati anche dal pubblico: “Di domenica in domenica c’è sempre più gente che viene a seguirci. Chi viene dopo aver visto il rugby in tv resta soddisfatto e torna. Questo perché la serie B è un livello piacevole”.
E chissà che prima della fine del campionato non si affaccerà anche qualche nuovo sponsor: “Ora per fortuna abbiamo trovato il sostegno di Guidi Impianti. Continuiamo però nella ricerca di aziende che vogliano affiancare la loro immagine a questo sport. Ci servono sostenitori perché per crescere è necessaria una nuova struttura e un secondo campo all’altezza della categoria e del grande movimento giovanile che abbiamo”. Perché nel pasto si vuole andare avanti e per lungo tempo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>