Ladri in trasferta: arrestati 7 albanesi

di 

30 novembre 2012

Polizia Stradale

PESARO – Gli investigatori della squadra mobile di Pesaro e del commissariato di pubblica sicurezza di Fano, nella serata di ieri, hanno sottoposto a fermo per furto e ricettazione 7 cittadini albanesi, facenti parte di una banda specializzata in furti in abitazione, molto attiva nel territorio della provincia.

L’operazione segue una serie di servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione dei furti in abitazione, disposti dal questore di Pesaro e Urbino Italo D’Angelo a seguito dei numerosi episodi di furto verificatisi nelle ultime settimane.

Nel pomeriggio una pattuglia della squadra mobile individuava una vettura Golf in zona Arzilla di Fano, lasciata parcheggiata a margine della strada, già attenzionata in occasione di alcuni furti verificatisi nei giorni precedenti in Fano e Pesaro. Il veicolo – fanno sapere gli inquirenti – risultava essere stato asportato all’inizio di novembre nel corso di una rapina a Verona. Veniva perciò organizzato un servizio di appostamento da parte degli investigatori della squadra mobile e del commissariato di polizia di Stato di Fano, nel corso del quale venivano notati tre uomini che, saliti sulla Golf in questione, la spostavano in un parcheggio più appartato della stessa zona. Di seguito si allontanavano a bordo di una seconda automobile, una Fiat Punto, risultata “pulita”. I tre, pedinati a distanza dagli agenti, sarebbero visti entrare, in successione, in due abitazioni di Fano, rispettivamente in via del Moletto ed in viale Adriatico, che, pertanto, venivano tenute sotto osservazione. Nella serata di ieri scattava l’irruzione della polizia nei due appartamenti.

Nell’abitazione sita in viale Adriatico sarebbero stati trovati 2 cittadini albanesi e rinvenuta varia refurtiva, soprattutto computer, oggetti in oro, orologi e contanti, mentre in quella di via del Moletto venivano bloccati altri 5 connazionali (uno dei quali clandestino) e recuperati gioielli in oro ed argento, contanti, e strumenti da effrazione fra cui dei dischi per frullino, utilizzati per aprire le casseforti.

All’interno dell’autovettura Golf sarebbe stata rinvenuta un’attrezzatura completa per lo scasso, fra cui un frullino, delle schede per aprire le casseforti, una mazza da 5 chilogrammi, un piede di porco, prolunghe elettriche e del vestiario utilizzato per i furti, ancora sporco di fango.

I 7 stranieri, di età compresa fra i 20 ed i 30 anni, con precedenti di polizia, venivano sottoposti a fermo per furto e ricettazione e condotti alla casa circondariale di Villa Fastiggi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

I fermati, alcuni dei quali appena arrivati dall’Albania, costituivano una banda, ben organizzata ed attrezzata, specializzata in furti in abitazione. Tutti residenti in Veneto e in Lombardia, si spostavano sul Territorio Nazionale per consumare i “colpi”. Utilizzavano i due appartamenti fanesi come basi logistiche, a cui appoggiarsi nei periodi in cui si trovavano ad operare in questa Provincia, dando vita vere e proprie razzie.

Le indagini hanno consentito di ricostruire il modus operandi della banda. Mentre una prima squadra di ladri effettuava i sopralluoghi nei pressi degli obiettivi da colpire utilizzando la Fiat Punto “pulita” – fa sapere la polizia – un secondo gruppo interveniva successivamente con la Golf rubata e consumava i furti. Spesso i malviventi, dopo aver lasciato la vettura in una posizione strategica per la fuga, si avvicinavano all’abitazione attraversando campi e giardini, per evitare di essere notati.

Si ritiene che la banda sia responsabile di numerosi furti verificatisi negli ultimi giorni a Pesaro, a Fano e nell’entroterra.

Già da questa mattina alcune vittime di furti, contattate dalla squadra mobile, si sono recate presso la questura per riconoscere la refurtiva recuperata e sino a questo momento sono una decina i colpi che si ritiene riconducibili all’associazione criminale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>