Fano inconcludente in attacco, ad Aosta sconfitta di rigore

di 

2 dicembre 2012

FANO  – Finisce con un secco 2-0 la trasferta aostana del Fano di Gadda. Peccato, era un scontro diretto importante ai fini della salvezza: l’Alma ha avuto almeno 5-6 occasioni concrete da gol, sventate dal portiere di casa Frattali, ma alla prima occasione è stata punita da un rigore e poi ha rischiato di capitolare per colpa di una amnesia difensiva di Merli Sala. Stesso film nella ripresa, con l’aggravante dell’ormai solito calo fisico figlio, forse, della preparazione estiva zemaniana.  Anche qui, il secondo gol dei locali, è arrivato su rigore.

Il Fano è sceso in campo senza Romito, Muratori, Boccacini, Urso e lo squalificato Cazzola. Aosta in vantaggio con un rigore conquistato da Kanoutè (fallo di Amaranti) e realizzato da Temellin. Il bis nella ripresa, sempre dal dischetto, propiziato da un errore di Cossu e decretato per un fallo di Colombaretti: De Vincenzis buca Beni che intuisce ma non riesce a impattare la sfera.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>