Ucchielli: “Partecipazione straordinaria: deve diventare un vero metodo di lavoro”

di 

3 dicembre 2012

ANCONA –  La vittoria del segretario del Pd Pier Luigi Bersani con quasi 20 punti di distacco su Matteo Renzi alle primarie del centrosinistra manda due messaggi secondo il segretario regionale del Pd Palmiro Ucchielli: ”Bisogna lavorare insieme per un rinnovamento forte, senza tensioni e lacerazioni, insomma senza rottamare nessuno” e ”la gente vuole una grande alleanza di riformisti, progressisti e moderati”.

Palmiro Ucchielli

Palmiro Ucchielli (foto Marco Giardini)

Quella per le primarie, ha commentato Ucchielli, è stata una ”partecipazione straordinaria confermata con l’affluenza al ballottaggio” e il ”successo netto di Bersani rafforza il candidato premier, il Pd e la coalizione di centrosinistra”.

Attraverso questo primarie – prosegue – abbiamo riallacciato il contatto con la gente, un contatto che va mantenuto e che deve diventare, quindi, un vero e proprio metodo di lavoro.”

Nelle Marche Bersani ha ribaltato il risultato del primo turno con il 54,55% dei voti contro il 45,45% di Renzi. Oltre che in tutte le cinque province, Bersani ha prevalso nelle principali città: Ancona (62,42%; 37,58% Renzi), Ascoli Piceno (62,36%; 37,64%), Fermo (54,47%; 45,53%), Pesaro (56,55%; 43,45%), Macerata (56,84%; 43,16%). Ribaltato il risultato anche a Fabriano (Ancona) (53,73%; 46,27%) dove Renzi aveva vinto al primo turno.

Come segretario del Pd Ucchielli lavorerà ”in questa fase nuova” insieme a tutti, ”utilizzando le energie di chi ha sostenuto Bersani e chi Renzi, per vincere le elezioni politiche. Abbiamo bisogno di tutti, dal giovane alla persona di massima esperienza”.

Anche per le Marche, Ucchielli ha ribadito l’asse strategico del Pd cioè quello di un’alleanza ”da Sel all’Udc”, dei ”riformisti e progressisti con i moderati”, la stessa idea che propone Bersani.

Quanto alla scelta dei candidati al Parlamento, per Ucchielli saranno ”inevitabili” le primarie che ”solo Berlusconi può riuscire a evitare nel centrodestra.”

Deve essere il popolo – secondo il segretario – ad indicare i suoi rappresentanti”.

Non è mancato un ringraziamento ai volontari che, pur sostenendo candidati diversi, hanno garantito un corretto svolgimento delle primarie.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>