In serie D playoff anche quest’anno

di 

4 dicembre 2012

Carlo Tavecchio

Carlo Tavecchio

ROMA – Anche quest’anno in D ci saranno i playoff. Lo ha reso noto il presidente della Lega nazionale dilettanti Carlo Tavecchio che apre alla possibilità dei ripescaggi: “La serie D assumerà sempre più importanza perché può contare sui vivai in salute – ha detto dopo l’assemblea elettiva che si è tenuta lunedì a Roma – Il mondo professionistico ha bisogno delle società della D, nel prossimo campionato torneranno i ripescaggi e ci sarà spazio per liete sorprese: è vero che nella stagione 2014/15 l’organico della Lega Pro sarà completato, ma il futuro è tutto da decifrare, quindi si possono aprire scenari positivi per la D”.

L’assemblea elettiva, che ha designato all’unanimità Tavecchio come candidato unico alla presidenza della Lnd per i prossimi 4 anni, ha votato in maggioranza assoluta a favore dei playoff (con il 77% delle preferenze). Dunque, a fine stagione si svolgeranno gli spareggi – secondo la modalità dello scorso anno – con la differenza che, stavolta, avranno un significato reale: serviranno a stilare una graduatoria per eventuali ripescaggi, che ci saranno se in Lega Pro – come ha fatto sapere il vicepresidente federale Macalli – si iscriveranno meno delle attuali 69 società.

Come riporta il sito anconasport.it, “l’Ancona, rappresentata a Roma dal vicepresidente Gilberto Mancini e dal segretario Angelo Bonfitto, si è astenuta dalla votazione in merito ai playoff: una scelta equiparabile ad un voto contrario, come quello espresso anche dalla Samb. L’Ancona, infatti, non condivide la necessità di stabilire i ripescaggi in base all’estenuante e costosa maratona dei playoff: preferirebbe valessero altri criteri, come il blasone sportivo, la tradizione calcistica della piazza e il bacino d’utenza. Fattori che potrebbero comunque contare, ma rapportati al piazzamento finale nei playoff, secondo criteri che sarà la Lega a stabilire. E comunque il vero discrimine sarà rappresentato dall’aspetto economico, tenuto conto che per un ripescaggio in Seconda Divisione occorrerà presentare una fideiussione minima di 400mila euro”.

Da non dimenticare che, dopo anni di voci a rincorrersi tra loro, il Consiglio federale ha di recente approvato la riforma dei campionati di Lega Pro: dal 2014/15 esisterà un’unica serie C con tre gironi da 20 squadre ciascuno. La prossima sarà una stagione transitoria: verranno mantenuti due gironi da 18 squadre in Seconda Divisione. In ciascuno di essi sono previste 9 retrocessioni in D, mentre le altre 9 squadre accederanno alla C unica.

 

VERSO SAN BENEDETTO

E intanto la squadra pesarese si ritrova oggi al campo per la prossima impegnativa trasferta di San Benedetto. Per il derby al Riviera delle Palme in mobilitazione pure la Vecchia Guardia che stasera effettuerà una riunione organizzativa. Sicuramente verrà organizzato un pullman. Iscrizioni al circolo Amici della Vis di via Campo sportivo dove è fissato anche il ritrovo per le 11 di domenica. Pranzo tutti assieme e poi partenza per San Benedetto alle 12.

MERCATO

La Samb ha ingaggiato il centrocampista Alessandro Onesti (30) che si era svincolato dall’Amiternina, ex Aquila. La Civitanovese, invece, ha tesserato l’attaccante Francesco Covelli (28), ex Samb e Isernia, che aveva cominciato la stagione al Fidene.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>