Supercoppa Calcio a 5, PesaroFano sfida il Kaos

di 

4 dicembre 2012

PESARO – Sarà la Supercoppa italiana Under 21 a dare il via allo spettacolo di martedì 4 dicembre, alPalaBruel di Bassano del Grappa. Fischio d’inizio alle ore 17, quando sul parquet vicentino saranno una di fronte all’altra l’Italservice Pesarofano e ilKaos Futsal. I marchigiani approdano a questa finale dopo il primo scudetto di categoria della loro storia conquistato a giugno dopo aver battuto nell’atto conclusivo, sia nella ara d’andata che in quella di ritorno, lo Scafati S.Maria; i felsinei, invece, arrivano dal successo di Padova in Coppa Italia del marzo scorso contro l’Alter Ego Luparense.

L'Italservice PesaroFano under 21 campione d'Italia

L'Italservice PesaroFano under 21 campione d'Italia

Ma da allora sono cambiate un bel po’ di cose dall’una e dall’altra parte. Innanzitutto i due mister:Giovanni Ditommaso, già giocatore della prima squadra del Pesarofano in Serie A2, ha rilevato alla guida tecnica della squadra, da inizio stagione, il brasiliano Gil Marques. Sulla sponda emiliana, invece, il presidente Angelo Barbi ha riabbracciato Velimir Andrejic dopo il divorzio per cause di forza maggiore (gravi motivi familiari per il collaboratore della Nazionale serba) della passata stagione, quando “Vezza” era al timone della prima squadra. A portare in trionfo i “neri” al PalaFabris, infatti, è stato Giuliano Da Silva.

Ma i cambiamenti non si fermano qui: molto rinnovate sono infatti anche le due rose. In quella del Pesarofano non ci ci sono i vari Axel Perez (l’italo-argentino si è accasato al Futsal Potenza), Fraccaro, Cesaroni (quest’ultimo al Cus Chieti), Pizetta (in Serie A con il Napoli) e Guergolet, rimasto in Brasile. Così come nel Kaos non ci sono Bellaver, ora al Gruppo Fassina, e Toni Filla; al loro posto, comunque, mister Andrejic può contare sui rinforzi estivi Petriglieri, Duarte e Brugin.

“La nostra è una rosa molto rinnovata rispetto a quella che si è laureata campione d’Italia – spiega il tecnico marchigiano, Ditommaso –; la cosa più importante, per noi, è di essere arrivati a giocarci una competizione di questo tipo. E’ una finale e noi ci presenteremo senza pressioni, provando a prenderci questo trofeo, anche se sappiamo che sarà molto dura contro una squadra di grande qualità e tradizione come il Kaos”. Al momento, comunque, i risultati sorridono ai marchigiani. “In campionato siamo secondi – continua ancora il mister – dopo aver perso all’esordio, che in fondo ci può stare; e anche in Coppa Italia siamo ancora in corsa. Intanto domani saremo al completo e pronti a dare il massimo”.

Chi non sarà, forse, al completo è la formazione di “Vezza”: il dubbio riguarda infatti Salomoni Rigon, infortunatosi al braccio nell’ultima gara d campionato vinta con l’Imola. Ma la squadra felsinea è pronta a colmare il vuoto che c’è in bacheca, visto che nella passata stagione fu la L.C. Five Martina a soffiarle questo trofeo, tra l’altro davanti al proprio pubblico. “Per un motivo o per una altro, il Kaos Futsal non è mai riuscito ad aggiudicarsi la Supercoppa – spiega proprio Andrejic – ma adesso credo che la squadra sia pronta ad ottenere questo successo. Mi auguro solo che approcceremo bene questa sfida fin dall’inizio: in partite secche può succedere di tutto e noi portiamo il massimo rispetto per l’avversario. La cosa principale del mio lavoro, comunque, è di preparare al meglio questi ragazzi per la prima squadra e credo che sia una cosa che stiamo facendo bene”.

 

 

SUPERCOPPA ITALIANA UNDER 21
MARTEDI’ 4 DICEMBRE – ore 17

ITALSERVICE PESAROFANO-KAOS FUTSAL
ARBITRI: Michele Bensi (Grosseto), Luigi Alessi (Taurianova) CRONO: Stefano Hager (Trieste)

 


SUPERCOPPA ITALIANA UNDER 21 – ALBO D’ORO
2009
 Napoli Calcio a 5 2010 Maran Terni 2011 L.C.Five Martina

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>