Insieme si può: le imprese fanno rete contro la crisi

di 

5 dicembre 2012

PESARO – “Insieme si può”. Questo slogan è stato il filo conduttore del convegno svoltosi presso l’Hotel Flaminio di Pesaro ed organizzato congiuntamente da Confindustria, CNA, Confartigianato Imprese, con il supporto della Camera di Commercio e della Provincia di Pesaro Urbino e con il contributo di Banca dell’Adriatico – Gruppo Intesa San Paolo.

Il progetto Insieme si può vede da circa due anni le tre Associazioni locali impegnate nella promozione di aggregazioni e reti tra imprese del territorio.

Questa attività si è concretizzata in una notevole serie di iniziative di informazione e sensibilizzazione ed ha portato alla realizzazione di alcune reti tra imprese del settore arredo, edile, impiantistico.

Il convegno andato in scena al Flaminio è stata l’occasione per fare il punto su quanto realizzato e, confrontandosi con soggetti che hanno fatto rete o che le reti supportano, capire quali passi compiere nel prossimo futuro per costruire ulteriori aggregazioni utili allo sviluppo commerciale, all’innovazione e ricerca, all’accesso al credito da parte delle imprese.

Dagli interventi del Presidente della CCIAA Alberto Drudi e dell’Assessore al Lavoro ed alla Formazione

professionale della Provincia è emersa la volontà dei due Enti di proseguire nell’attività di supporto alle imprese nello sviluppo di progetti che possano contribuire al superamento dell’attuale crisi, soprattutto rafforzando la spinta innovativa e l’approccio ai mercati esteri, anche quelli meno sfruttati come i Paesi africani.

Interessanti le relazioni presentate dagli ospiti. Lucia Riboldi, Presidente della Rete Giunca, ha illustrato le motivazioni che nella provincia di Varese ha spinto 10 tra PMI e multinazionali a creare un sistema integrato di welfare per i propri dipendenti; Rodrigo Rodriquez, che presiede Material ConneXion Italia, un centro di ricerca che è interlocutore naturale per piccole imprese, ha parlato della ricerca e dell’innovazione come del terreno privilegiato per imprese che, insieme, vogliano superare i propri limiti dimensionali e sfruttare la crisi per evolversi in chiave vincente. Roberto Dal Mas, Direttore Generale di Banca dell’Adriatico, ha illustrato il ruolo della sua banca nel sostegno alle reti d’impresa, per le quali il credito costituisce un presupposto fondamentale dei progetti di sviluppo e per cui è necessario superare i vincoli burocratici che ancora frenano i rapporti tra banche e reti.

Concrete e coinvolgenti le testimonianze di piccoli imprenditori che nell’aggregazione stanno credendo, come Pietro Benelli, Presidente di Italian Building Network, rete pesarese che mette insieme la filiera dell’edilizia per conquistare nuovi mercati e Paolo Sabatini, Presidente dei Frantoi della Maremma che scommette nella rete per valorizzare l’olio dei frantoi di Maremma e portarlo sulle tavole italiane e straniere innovando nelle tecniche distributive.

Sullo schermo scorre anche un video promozionale sui vantaggi del fare rete, ma è al termine del convegno, la foto che ritrae insieme i vertici di Confindustria, CNA, Confartigianato e delle Istituzioni, l’immagine migliore di un progetto che vuole aiutare le nostre imprese nel tornare a crescere e che dimostra come, lavorando insieme, questo obiettivo sia sicuramente più vicino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>