Guidi Impianti Pesaro rugby a Piacenza per agguantare il secondo posto

di 

7 dicembre 2012

PESARO – Ora arriva il bello. Sfida da piani alti domenica per la Guidi Impianti Pesaro Rugby che alle 14.30 sfiderà in trasferta il Piacenza, seconda in classifica che la precede di un solo punto. Facile immaginare quanto i giallorossi sognino il sorpasso, anche in vista della domanica successiva quando a pesaro arriverà la capolista Cus Perugia.

Guidi Impianti Pesaro rugby al placcaggio

Guidi Impianti Pesaro rugby al placcaggio

In casa Guidi Impianti però si vuole pensare ad una gara alla volta come spiega il tecnico Daniel Insaurralde: “Sarà una partita di difficile da affrontare e non dobbiamo guardare troppo avanti. Il Piacenza è una squadra ostica, che ha una grande mischia e che viene da un bel momento. Noi dovremo però cercare di fare prevalere il nostro gioco, cercando di approcciare la partita nel migliore dei modi a differenza di come abbiamo fatto negli ultimi match”.

Se Piacenza sin qui ha perso solo una gara contro il Perugia, Pesaro allora dovrà sfoderare una prestazione monstre cercando di tenere gli emiliani in mischia per metterli poi in difficoltà con i trequarti, dove però sarà assente l’eroe di domenica scorsa Nicola Boccarossa, impegnato con la nazionale under 18. «Avremo comunque una panchina di qualità – spiega Insaurralde – Domenica scorsa i sostituti sono stati determinanti in una partita contro giocatori di grande valore. Mi auguro lo saranno anche a Piacenza. Dobbiamo entrare nell’ottica che siamo fra le squadre da battere di questo campionato e che tuti gli avversari devono iniziare a tenerci in considerazione. Ormai possiamo dire che non siamo la meteora del campionato». La speranza è questa domenica il Piacenza se ne accorga.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>