Per la giornata delle Marche un velista in cattedra: l’olimpionico Filippo Baldassarri al Torelli

di 

7 dicembre 2012

L'olimpionico Filippo Baldassari

L'olimpionico Filippo Baldassari

FANO – Grande attesa per la tappa fanese di “Velista in Cattedra”, incontro di promozione dello sport nelle scuole, in programma lunedì 10 dicembre presso il Liceo Scientifico “G. Torelli”, ideato e organizzato da Race and Sports Management ASD con i patrocini della Regione Marche, del Coni Marche e del Comune di Fano e il supporto di Uisp (Unione Italiana Sport Per tutti) e Saily – il media globale della vela.

L’evento, approdato nella cittadina adriatica in occasione della Giornata delle Marche, festeggiata in tutte le scuole della regione, coinvolgerà Filippo Baldassari, olimpico di vela ai Giochi di Londra 2012, e una platea formata da oltre 100 studenti. Il velista azzurro catturerà l’attenzione dei giovani con racconti e highlights della propria esperienza sportiva che, in un decennio di attività, lo hanno portato alla vittoria delle selezioni per l’Olimpiade a soli 23 anni.

“Vento, onde, regate e successi dietro ai quali ci sono valori come sacrificio, pazienza, determinazione e voglia di vincere – spiega Filippo Baldassari – Quando mi hanno invitato a Velista in Cattedra, ho detto subito sì a organizzatori e insegnanti: comunicare a ragazzi e ragazze la mia esperienza, offrendo magari un esempio da seguire, mi riempie di soddisfazione. Le selezioni per l’Olimpiade e l’esperienza di Londra sono stati un corso accelerato di vita a cui tutti i giovani possono aspirare”.

Gli incontri, moderati dal professore di Educazione fisica Gianluca Giammattei prevedono la proiezione di un video emozionale sulla carriera dell’atleta, un dibattito con gli studenti, e la consegna della maglia azzurra al dirigente scolastico, Samuele Giombi, da parte di Filippo Baldassari.

“Lo sport è oggi un aggregatore sociale poiché veicola modelli di vita – sottolinea Flaminia Tancioni, event manager di Velista in Cattedra – Per questo abbiamo creato un filo diretto tra atleti e studenti. Tra tanti sportivi, abbiamo preferito lavorare con i velisti: la vela comunica libertà, forza e ha una tifoseria in crescita. I miei ringraziamenti alla Regione Marche, Coni Marche, Comune e all’Istituto Torelli che hanno permesso la realizzazione di questo incontro”.

Partito lo scorso novembre da Recanati, “Velista in Cattedra” prevede un calendario di incontri in vari istituti marchigiani e non, che coinvolgeranno altri azzurri di vela con una o più campagne olimpiche alle spalle. Finora il tour dei valori sportivi a cinque cerchi ha già incontrato più di 500 studenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>