Marche day, a Fano le nostre stelle dello sport

di 

9 dicembre 2012

FANO – Ci siamo. Questo lunedì si celebra a Fano la Giornata delle Marche: i marchigiani, residenti in Italia e all’estero, si ritroveranno per festeggiare il senso di appartenenza a una comunità, la condivisione di valori, di una storia e di una cultura. Questa sarà l’ottava edizione e che avrà come tema portante il valore dello sport. “Impegno per vincere nella vita”  sarà lo slogan della Giornata 2012 che intende celebrare gli eccellenti risultati conseguiti dalle Marche a livello sportivo in tutti questi anni, con particolare riferimento alla partecipazione degli atleti marchigiani alle Olimpiadi 2012 tenutesi a Londra lo scorso luglio.

Un momento della presentazione della giornata

“I nostri atleti – ha dichiarato il presidente della Regione Gian Mario Spacca – sono la dimostrazione tangibile, ad alto livello, del positivo valore sociale e sportivo dell’attività svolta sul territorio. Sono il simbolo delle migliori virtù dei marchigiani, la concretezza, la voglia di fare e di centrare risultati, con fatica e impegno. L’intera regione è orgogliosa di loro e la Giornata delle Marche è l’occasione migliore per ringraziarli con affetto dei loro successi mondiali”.

Tutti i campioni marchigiani presenti a Londra saranno ringraziati e riceveranno il premio “Picchio d’oro”, alle ore 17, al Teatro della Fortuna di Fano: Massimo Fabbrizi, Paolo Ottavi, Julieta Cantaluppi, Filippo Baldassari, Michele Regolo, Filippo Magnini, Gianmarco Tamberi, Samuele Papi, Emanuele Birarelli, Andrea Bari e la marchigiana d’adozione Rosalba Console. Un riconoscimento particolare alle fiorettiste jesine Elisa Di Francisca e Valentina Vezzali per l’enorme contributo dato al medagliere azzurro ma anche ai quattro grandi campioni che hanno fatto brillare le Marche alle Paralimpiadi svoltesi tra fine agosto e inizio settembre: Andrea Cionna, Giorgio Farroni, Assunta Legnante e Riccardo Scendoni. Saranno premiati anche i tecnici: Piero Benelli, Carlo Castagna, Marco Masi, Stefano Cerioni, don Mario Lusek, Annalisa Coltorti, Nicola Selvaggi e Piergiorgio Severini. Idealmente il Picchio d’oro alle campionesse di scherma di Jesi sarà assegnato anche ai ragazzi di Zonderwater e in particolare a Ezio Triccoli, che tornò dalla prigionia con la passione per questo sport che ha poi contagiato i suoi concittadini (vedere sotto l’articolo di Emilio Coccia che abbiamo pubblicato il 15 luglio di quest’anno, in vista delle Olimpiadi di Londra).

La cerimonia  si svolgerà alle ore 17, al Teatro della Fortuna e sarà condotta da Ilaria d’Amico con Andrea Carloni. Ad aprire, il presidente Spacca che farà un bilancio sull’attività del 2012. Seguirà un filmato sull’anno delle Olimpiadi, quindi la cerimonia di consegna del Picchio d’Oro e del Premio del presidente della Regione Marche (a Tan Xuguang, presidente di Weichai Group, la società che ha recentemente acquisito i cantieri Ferretti), realizzati dallo scultore Nazzareno Rocchetti. A seguire il Concerto per le Marche del maestro Giovanni Allevi.

Il Premio Speciale del presidente della Regione sarà consegnato quest’anno anche allo jesino Roberto Mancini, manager del Manchester City. Forza di volontà, tenacia, fantasia e intelligenza creativa, sono le motivazioni del Premio a Mancio. ”Testimonianza di un impegno – ha spiegato il presidente Gian Mario Spacca – e di un coraggio capaci di gettare il cuore oltre gli ostacoli”.

 

 

Una piacevole novità di questa edizione è che sarà possibile seguire l’evento in streaming su internet in diretta web, sul sito della Regione e su www.gianmariospacca.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>