De Gennaro: “L’affetto dei tifosi ci fa bene”

di 

10 dicembre 2012

PESARO – I Balusch portano bene. Portano bene a prescindere, perché contare su tifosi così appassionati, affettuosi, vicini alla squadra – nella buona e nella cattiva sorte – è molto importante per un gruppo giovane qual è la Kgs Robursport.

La Robur Sport vincente a Bologna

Se dalle due trasferte con i tifosi al seguito le colibrì sono tornate a casa con altrettanti successi, è evidente che questo affetto conta. Una colibrì in particolare ha toccato con mano, nel recente periodo, quanto sia importante questo sentimento. Quando Villa Cortese ha tentato di “rubare” Monica De Gennaro, i tifosi sono insorti (ovviamente tenendo presente che si tratta di appassionati di volley, che non minacciano, non insultano, non scrivono cattiverie e oscenità sui muri, veri o virtuali): “Non vogliamo perdere Monica” hanno detto.

“Sono molto felice di questa reazione – racconta il libero che anche al PalaDozza ha esibito difese da antologia -, ma sono molto felice anch’io di giocare a Pesaro. E poiché la società mi vuole, sono sicura che rimarrò. I tifosi ci sono molto vicini ed è importante per un gruppo così giovane avere il loro sostegno. Sono venuti anche a Bologna, siamo contente”.

Una bella vittoria, contro Bologna. Qualche sofferenza di troppo nel primo set, quando non avete chiuso sul 24-21, poi tutto in discesa. Brave voi, ma forse c’è anche qualche demerito dell’Idea Volley 2002.

“Siamo state brave noi. Sapevamo che loro non ricevevano benissimo e quindi dovevamo servire forte. Loro ci hanno tenuto testa nel primo set, ma solo perché noi eravamo più contratte. La voglia di fare bene era tanta, anche per dimostrare che non siamo la squadra che si è vista nell’ultima partita in casa con Conegliano. Dovevamo scioglierci e giocare come sappiamo per tornare a casa con tre punti: era il nostro obiettivo. Per questo c’era un po’ di tensione che non ha favorito l’approccio migliore. Non dimenticate che alcune mie compagne sono al debutto in Serie A1, ma sono certa che queste esperienze aiuteranno la loro crescita”.

I tre punti conquistati danno serenità. Ci diceva coach Pistola prima di mettervi in viaggio che non è facile allenarsi dopo delusioni come quella con Conegliano, dopo due sconfitte consecutive in casa.

“Sì, però ritengo giusto sottolineare che Bergamo è una bella squadra, forse la più in forma del momento. Batterla non era e non sarà facile. Invece, con Conegliano, abbiamo avuto un cattivo approccio mentale e loro sono state brave a muro-difesa, toccavano tutto e rigiocavano; a loro girava tutto bene, a noi niente. Penso che ci sta in un campionato. Siamo state brave a riscattarci subito, vincendo a Bologna e guadagnando tre punti. Non era facile, anche se il punteggio sembrerebbe affermare il contrario”.

Adesso siete attese da una settimana calda…

“E’ una settimana importante per tutte noi, primo perché Kenny si sposa e poi c’è il derby con Urbino. Dopo il cambio di allenatore loro stanno migliorando, ci attende una partita dura, perché – come noi – la Chateau d’Ax ha bisogno di fare punti. Noi prepareremo bene la partita con tutto lo staff e soprattutto difenderemo tanto”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>