Vuelle, un’amichevole a ranghi incompleti

di 

13 dicembre 2012

PESARO – C’è una cosa che molti non vogliono capire: il basket italiano non è più quello di una volta, quello che dominava in Europa e vinceva trofei a ripetizione, o comunque era presente nelle fasi che contano.

Scavolini

Clemente in azione. Foto Fraternale Meloni

Oggi, escludendo Siena, che le sue belle figure continua a farle, siamo poca cosa. Nella speranza che Cantù ci smentisca stasera a Istanbul, prendiamo atto che Sassari, una delle due seconde in classifica, è uscita al primo turno di Eurocup perdendo in casa, di 2 punti, contro Orleans, che nella classifica transalpina occupa la dodicesima (!) piazza.

Certo, non è la difesa il reparto più forte della squadra di Sacchetti, non a caso i transalpini le hanno segnato 95 punti (a 71). E’ forse è anche per questo che, dopo il danno, è arrivata anche la beffa. Nella notte, ignoti malviventi hanno dato l’assalto al negozio che vende i prodotti legati alla squadra di basket, allontanandosi con 50.000 euro. Che al tempo della crisi sono una fortuna, l’ingaggio di uno straniero (non di quelli di Sassari, crediamo). Fosse capitato ad altre realtà, ci sarebbe da piangere per un mese di seguito.

Per evitare di piangere il 5 maggio (ahi ahi, che data), la Victoria Libertas è alla ricerca del sostituto di Hamilton e di Amoroso. Insomma, si cerca un playmaker (che potrebbero diventare due) e un’ala forte.

Una cosa, però, sembra certa: venerdì, alle ore 18, nella Palestra Panichi-Pieretti, coach Markovski avrà a disposizione la squadra che ha affrontato Milano, senza Hamilton già a Ferentino. Così, l’amichevole con la Fileni Jesi servirà soprattutto a coach Cioppi, che insegue da sempre Denis Clemente, un giocatore che in A2 può fare molto bene, come confermato dal coach pesarese in una recente intervista a www.pu24.it

Ecco spiegato perché i nuovi playmaker potrebbe essere due. Dovesse partire anche Denis Clemente, la Scavolini Banca Marche dovrà cercare il suo sostituto, sperando sia più playmaker, anzi vero playmaker.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>