Guidi Impianti, sotto l’albero lo scalpo della capolista

di 

16 dicembre 2012

PESARO – La Guidi Impianti Pesaro Rugby scarta con una settimana d’anticipo il regalo di Natale. Con una gara incredibile per solidità mentale i pesaresi infatti infliggono la prima sconfitta stagionale alla capolista Barton Perugia. Un 17-6 finale che rende perfettamente l’idea di quanto visto in campo. Due squadre che si sono affrontate a viso aperto, con i pesaresi a fare principalmente la gara con un maggiore possesso palla e una maggiore incisività. E’ così che i giallorossi infliggono la prima sconfitta in campionato ai perugini, portandosi a un solo punto dalla vetta e mantenendo l’imbattibilità stagionale del campo Toti Patrignani.

Barbato in meta

L’unico vantaggio umbro è quello iniziale, quando al 3′ Masone centra un calcio piazzato. Da lì è Pesaro a fare il match costringendo la Barton nella sua metà campo e sfruttando al meglio i tanti errori alla mano dei perugini. L’arbitro Salierno è bravo subito a sedare gli animi di una partita così calda dando un giallo a squadra con Martinelli che centra poi due pizzati che portano in vantaggio il Pesaro per 6-3. Pesaro cerca la meta con insistenza con Ulissi e Shaho che danno vita a delle belle percussioni, ma Perugia è brava a recuperare. Perugia però patisce oltre misura il campo pesante del Toti Patrignani e Pesaro deve anche rinunciare al suo centro Sabanovic per un duro scontro di gioco. Entra Jaouhari al suo posto, Pesaro continua a menare le danze ma riesce solo ad allungare grazie ad un altro piazzato dell’estremo Martinelli. Estremo oltre modo sfortunato dato che fra fine primo tempo e inizio secondo centra su calcio una traversa e poi un palo. Nella ripresa Perugia prova a rifarsi sotto e al 24′ trova il secondo piazzato di Masone. E’ 9-6 per la Guidi Impianti che però non si scompone e quattro minuti più tardi con il pilone Barbato riesce a sfondare e ad andare in meta. La gara di fatto finisce più. Il Perugia non ci crede più e Martinelli qualche minuto prima della fine centra il piazzato del 17-6 finale. “Pesaro c’è – dice un più che soddisfatto Daniel Insaurralde, allenatore della Guidi Impianti – Il campionato è ancora lungo, ma l’aver battuto la capolista ci dà grande fiducia. Continuiamo a lavorare domenica dopo domenica ed ora godiamoci questa vittoria arrivata contro una squadra che da anni lotta per la promozione”.

GUIDI IMPIANTI PESARO RUGBY – BARTON CUS PERUGIA 17-6
PESARO RUGBY: Martinelli Marco, Ulissi, Antinori, Sabanovic (30′ pt Jaouhari), Rossi, Martinelli Mattia, Boccarossa (40′ st Tarini), Sanchioni, Shaho (20′ st Scavone), Beldowski, Battisti,Nucci (30′ st Minardi), Barbato, Galdelli, Santini (28′ st Pizzutti) All. Insaurralde A disp. Nardini, Giunti
BARTON CUS PERUGIA: Masone, Magi, Biancaniello, Biconne (22′ pt Sportolari), Franzoni, Gioè, Corbucci, Dellaciana (30′ pt Rossetti), Bresciani, Biagini, Giorgetti (38′ pt Renetti), Nicolli, Macchioni, Fagnani, Divito All. Gamboni
Arb. Salierno (Napoli)
Marcatori: 3′ cp Masone, 18′ cp Marco Martinelli, 26′ cp Marco Martinelli, 38′ cp Marco Martinelli, 24′ st cp Masone, 28′ st m. Barbato, 40′ st cp Marco Martinelli
Andamento punteggio: 0-3, 9-3, 9-6, 17-6
Note: Gialli: Sabanovic, Gioè, Shaho, Bresciani Calci: 4/8 Pesaro (Marco Martinelli cp 4/7, tr 0/1) Perugia 2/4 (Masone cp 2/4)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>