L’ultimo commosso saluto a Giorgio Geri

di 

19 dicembre 2012

PESARO – L’ultimo saluto a una persona di grande umanità. Una folla incredibile di persone ieri pomeriggio per il funerale di Giorgio Geri, personaggio stimato e apprezzato per la sua semplicità, scomparso l’altro giorno all’età di 73 anni. Gremita la chiesa di San Carlo Borromeo, con decine di persone che hanno aspettato sul sagrato l’uscita del feretro, che è stato poi tumulato nel cimitero di Villa Fastiggi.

Per la Vis Pesaro, di cui fu dirigente all’epoca di Bruscoli, c’era il presidente Claudio Pandolfi e il responsabile dell’area tecnica Leandro Leonardi, ma erano presenti anche tantissimi colleghi-bancari e colleghi-giornalisti, amanti dello sport che di Geri apprezzavano spontaneità unita ad altruismo ed attivismo. Ciao Giorgio, ci mancherai!

Un commento to “L’ultimo commosso saluto a Giorgio Geri”

  1. Paolo Sabbatini scrive:

    Per l’ultimo saluto al caro Giorgio era presente il mondo dello sport pesarese ho visto “vecchi” compagni di squadra, come La Volpicella, Giorgi, Simoncini , Giommi,Ferri, in rappresentanza della Vis anche Leandro Leonardi oltre al presidente Pandolfi.Ho vissuto con Giorgio (sono il nipote) 45 anni di vita sportiva e sociale per tutti questi anni credo di essere stato il suo terzo figlio , ho sempre apprezzato la sua gentilezza,disponibilita’ e la stima che la gente aveva di lui .Sul campo di calcio ha combattuto mille battaglie vincendo o perdendo ma combattendo fino alla fine , questa ultima partita e’ stata pero’ giocata contro un’avversaria “bastarda”arrivata senza preavviso con sintomi che spesso vengono ignorati , eppure le ultime parole che mi ha detto sono state:fortunatamente sono uno sportivo e so accettare la sconfitta.Ci ha lasciato un grande uomo con una grande dignita’

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>