La Kgs prima domina poi spreca, ma ringrazia Manzano

di 

23 dicembre 2012

BANCA REALE YOYOGURT – KGS ROBURSPORT 2 – 3
GIAVENO
: Engle 5 (4/18, 22%, muri subiti 2, fatti 1), Cecchetto (L) ne, Togut 20 (20/49, 41%), Murrey 1 (1/1, 100%), Dall’Ora 9 (5/1 , 45%, muri subiti 1, muri fatti 4), Grothues 6 (6/23, 26%, muri subiti 2), Molinengo (L: ricezioni 53, errori 9, positiva 70%, perfetta 53%), Donà 7 (6/13, 46%, battute vincenti 1), Pincerato 6 (3/6, 50%, muri fatti 2, battute vincenti 1), Luciani 2 (2/5, 40%, muri subiti 1), Kauffeldt 19 (13/26, 50%, muri subiti 1, muri fatti 4, battute vincenti 2), Napolitano Senkova 8 (8/30, 27%, muri subiti 5), Demichelis. All. Napolitano
PESARO: Moreno Pino 20 (19/51, 37%; muri fatti 1, muri subiti 6), Valpiani, Gibbemeyer 15 (13/26, 50%; muri fatti 2), De Gennaro (L: ricezioni 30, positiva 77%, perfetta 67%), Lestini ne, Manzano 10 (9/10, 90%, muri fatti 1), Chirichella 9 (7/17, 41%, battute vincenti 1, muri subiti 1, muri fatti 1), Dékány, Signorile 3 (½, 50%; muri fatti 2), Tirozzi 23 (19/48, 40%; muri subiti 1, muri fatti 3), Muresan 12 (9/40, 23%; muri subiti 1, muri fatti 3). All. Pistola
ARBITRI: Andrea Puecher e Dominga Lot
PARZIALI: 24-26; 16-25; 25-23; 25-22; 12-15 in 132 minuti
STATISTICHE SQUADRA: GIAVENO: Battute 103, errori 8, punti 4. Ricezioni 95, errori 16, positiva 71%, perfetta 58%. Attacchi 182, errori 8, muri 13, punti 68, 37%. Muri 11; PESARO: Battute 110, errori 7, punti 1. Ricezioni 85, errori 10, positiva 71 %, perfetta 55%. Attacchi 194, errori 9, muri 11, punti 77, 40%. Muri 13.

 

Esultano le ragazze pesaresi della Kgs Robursport (foto Danilo Billi)

Esultano le ragazze pesaresi della Kgs Robursport (foto Danilo Billi)

PESARO – A un passo dai tre punti, la Kgs Robursport getta al vento la più grande delle occasioni per mettere un’ipoteca sulla qualificazione alla Coppa Italia, che vedrà impegnate le prime otto della classifica dopo il girone di andata. Le colibrì sono brave a ritrovarsi nel parziale decisivo, che consente loro di guadagnare due punti preziosi che consentono di respingere il doppio assalto di Giaveno e di Urbino, che restano staccate di due lunghezze.

Con il tifo di tre Balusch, Filippo e Andrea Masini ed Enrico Del Curto, le pesaresi iniziano male, sempre sotto (8-6; 16-12) fino al 21-19. Poi il sorpasso e due palle set sprecate, ma il primo parziale è comunque in cassaforte. Il successo dà la carica alle ragazze di Pistola, che vincono facilmente anche il secondo.

Le piemontesi, che hanno una squadra assai lunga (10 a segno, contro le 7 di Pesaro), variano il gioco e conducono nettamente (21-14). A quel punto arriva la reazione delle colibrì, che annullano tre setball e hanno la palla per pareggiare a quota 24, ma la sprecano malamente. Giaveno ringrazia e vince anche il quarto, equilibratissimo set, scappando dal 22 pari. Coach Napolitano ha un buon contributo da Elisa Togut, mentre Pistola deve fare i conti con una piccola distorsione a una caviglia di Lauren Gibbemeyer e con le difficoltà di Muresan (troppi 40 attacchi e soli 9 punti), riproposta anche nel ruolo di opposto, che poi è quello vero dalla romena. Nel momento più delicato, però, la Kgs riscopre l’esperienza e la classe di Elisa Manzano, protagonista, dal terzo set in poi, di una gara praticamente perfetta. Il suo impatto è determinante per il successo nel tie-break, dove non manca anche un colpo di fortuna, che però arriva da una giocata sublime del Ministro della Difesa, al secolo Monica De Gennaro, che salva una palla impossibile tuffandosi sotto il seggiolone dell’arbitro. La palla giocata da Monica finisce nelle mani di Signorile, che la spedisce nel campo avversario, dove le piemontesi stanno festeggiando il punto, che invece va nel tabellino pesarese.

A fine gara, scherzando ma non troppo, visto che a Giaveno ha conquistato la quarta vittoria in trasferta, mentre in casa ha vinto solo una volta, ha chiesto ai dirigenti di andare a giocare a Montecchio.

 

Gli altri risultati della decima giornata

Imoco Conegliano – Unendo Yamamay Busto Arsizio 0-3 (19-25; 18-25; 18-25) in 73 minuti
Asystel MC Carnaghi Villa Cortese – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 3 – 1 (22-25; 25-21; 25-18; 25-17) in 108 minuti
Chateau d’Ax Urbino – Duck Farm Chieri Torino 3 – 1
Assicuratrice Milanese Modena – Idea Volley 2002 Bologna 3 – 0 (25-16; 25-19; 25-23) in 76 minuti
Icos Crema – Foppapedretti Bergamo 0 – 3 (19-25; 22-25; 19-25) in 81 minuti.

 

La classifica

Unendo Yamamay 25
Foppapedretti 24
Rebecchi Nordmeccanica 21
Assicuratrice Milanese 20
Asystel MC Carnaghi 19
Imoco 14
Duck Farm 13
Kgs 12
Icos 11
Chateau d’Ax e Banca Reale Yoyogurt 10
Idea Volley 2002 1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>