Cuccioli usati per l’elemosina: sequestrati e curati

di 

25 dicembre 2012

PESARO – Due Guardie Zoofile dell’OIPA di Pesaro hanno effettuato il sequestro amministrativo di un cucciolo di cane di neanche due mesi, che veniva usato per impietosire le persone e guadagnare con l’elemosina in alcune aree nel centro di Pesaro.

Il cucciolo sequestrato

Il cucciolo in questione è solo uno di una lunga serie di piccoli che un gruppo di nomadi periodicamente sfruttava per la pratica dell’accattonaggio.

Il nucleo, in seguito a numerose segnalazioni, stava seguendo questa brutta vicenda già dall’estate scorsa e finalmente, dopo una decina di ore totali di appostamenti, un cucciolo è stato sottratto dalle mani di chi lo usava come macchina da soldi e portato in un luogo sicuro e al caldo, dove ha ricevuto una prima visita medica.

Esibire o utilizzare cuccioli di animali per la pratica dell’accattonaggio è vietato dal Regolamento comunale, che contiene una norma che in primo luogo mira a tutelare la salute e il benessere degli animali, i quali, una volta diventati adulti – e dunque “improduttivi” per la questua – vengono solitamente abbandonati al loro destino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>