Kgs, in Coppa Italia contro la Foppapedretti

di 

27 dicembre 2012

PESARO – I risultati completi dell’11^ giornata, ultima di andata, del campionato italiano di pallavolo serie A1 femminile:

KGS – Icos 3 -0

Unendo Yamamay – Assicuratrice Milanese 3 – 2 (16-25; 25-21; 21-25; 25-13; 15-11)

Foppapedretti – Asystel MC Carnaghi 3 – 2 (23-25; 25-19; 25-20; 20-25; 15-13)

Idea Volley 2002 – Chateau d’Ax 1 – 3 (25-21; 21-25; 14-25; 20-25)

Rebecchi Nordmeccanica – Imoco 3 – 0 (25-15; 25-22; 25-19)

Duck Farm – Banca Reale Yoyogurt 3 – 1 (19-25; 25-18; 25-12; 25-16)

La classifica:

Unendo Yamamay Busto Arsizio 27

Foppapedretti Bergamo 26

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 24

Assicuratrice Milanese Modena 21

Asystel MC Carnaghi Villa Cortese 20

Duck Farm Chieri Torino 16

KGS PESARO 15

Imoco Conegliano 14

CHATEAU D’AX URBINO 13

Icos Crema 11

Banca Reale Yoyogurt Giaveno 10

Idea Volley 2002 Bologna 1

Esultano le ragazze pesaresi della Kgs Robursport (foto Danilo Billi)

Esultano le ragazze pesaresi della Kgs Robursport (foto Danilo Billi)

Di conseguenza, queste sono le otto squadre che si sono qualificate ai quarti di finale della Coppa Italia 2013 (9-13 gennaio): Unendo Yamamay Busto Arsizio, Foppapedretti Bergamo, Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, Assicuratrice Milanese Modena, Asystel MC Carnaghi Villa Cortese, Duck Farm Chieri Torino, KGS PESARO, Imoco Conegliano. E questi gli abbinamenti (con partite di andata e ritorno, con la meglio piazzata che giocherà la seconda gara in casa): Unendo Yamamay – Imoco; Foppapedretti – KGS; Rebecchi Nordmeccanica – Duck Farm; Assicuratrice Milanese – Asystel MC Carnaghi.

Finito il girone di andata, il volley femminile vive l’ennesimo disastro. L’anno scorso il ritiro di Conegliano, quest’anno la perdita di Crema.

Lunedì pomeriggio, a Verona, è in programma un importante appuntamento organizzato dalla Lega Pallavolo Serie A Femminile. Sembra che in ballo ci siano due ipotesi: la prosecuzione senza una squadra, come già lo scorso campionato, o il “recupero” di una società proveniente dalla serie A2. Sembra incredibile, ma è proprio così: si vorrebbe sostituire l’Icos Crema con l’Ihf Frosinone. Con quali diritti non è dato sapere. Certo è che se andasse davvero così, sarebbe la vittoria dei bari, perché non esiste alcuna norma che consentirebbe un “ripescaggio” semplicemente scandaloso. Altro sarebbe che una città estranea si assumesse l’onere di acquisire il titolo sportivo appartenuto a Crema e ceduto alla Lega Pallavolo non corso di una transazione.

A proposito di Frosinone: fosse vero che la società laziale è interessata a subentrare a Crema, ci piacerebbe che tutti fossero informati della recente multa comminata dal giudice sportivo all’Ihf: “160 euro per insufficienza numero addetti al servizio asciugatura e raccattapalle, plurirecidiva”. Direbbe Toto: ma ci faccia il piacere…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>