Pinosso, al Sanzio spettacolo per bambini della compagnia Prese Fuoco

di 

24 gennaio 2013

URBINO – Domenica 27 gennaio in occasione del Giorno della Memoria Urbinoinscena – stagione promossa da Comune di Urbino-Assessorato alla Cultura e Amat – invita il pubblico dei bambini e dei ragazzi allo spettacolo Pinosso della Compagnia Prese Fuoco, un viaggio coinvolgente ed emozionante attraverso una delle pagine più oscure della storia con una rappresentazione che attraversa il teatro di prosa, le ombre, le marionette, il videoclip musicale e il videogioco.

Pinosso

Lo spettacolo – un viaggio necessario, da raccontare ai più piccoli e ai più grandi ancora una volta – si fa fiaba e si sviluppa in un non luogo e in un non tempo, in una dimensione trasfigurata dove pericoli spaventosi minacciano l’eroe, ma le difficoltà vengono superate, dove il male viene punito e la virtù riceve la sua ricompensa. E se il Male in questa fiaba è l’Olocausto, Pinosso ha l’occasione di vincerlo per sé e per gli altri, cambiando il finale alla storia e riconquistando la propria Identità.

Lo spettacolo racconta una memoria che non va persa, per rendere attuale un tema, come quello della Shoah, che ha segnato lo sviluppo dell’Europa nei primi anni del secolo scorso. Momenti di dialogo si alternano a momenti musicali tra ironia e racconto in cui emerge l’orrore dei campi di concentramento.

Sepolto fra cumuli di macerie, in una fossa comune, continua a vivere il piccolo Pinosso. Di lui è rimasto solo un mucchio d’ossa, ma adesso nessuno potrà fargli del male. E allora Pinosso lotta contro l’orrore, contro gli uomini cattivi che l’hanno portato via dalla sua mamma, contro l’inferno stesso. Così difende il suo diritto di essere un bambino, e difende la memoria di tutti i bambini uccisi. Pinosso cerca la sua identità, cerca di sconfiggere il male peggiore che esista (che non è la morte dalla quale si risveglia) la sua lotta è contro la perdita della memoria che renderebbe inutili le morti più dolorose; perché il passato deve sempre guidarci nell’affrontare il futuro. Ecco perché Pinosso è un bambino, per parlare ai bambini come lui. È dispettoso e coraggioso, e lotta contro l’esercito dei nazisti, contro un generale cattivo incarnato in un cane dobermann.

Pinosso è scritto e diretto da Claudia Puglisi ed interpretato da Diana D’angelo (premio Hystrio alla vocazione 2008), Silvia Scuderi, Aurelio Ciaperoni e Alessandro Claudio Costagliola. Le scene e le marionette sono di Aurelio Ciaperoni.

L’ingresso allo spettacolo – alla fine del quale è prevista una merenda per tutti i bambini – è gratuito. Prenotazione consigliata presso l’Assessorato alla Cultura del Comune di Urbino tel 0722.309222 – 309602.

Inizio spettacolo ore 17. Nel giorno di spettacolo informazioni presso il teatro Sanzio al numero 0722.2281.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>