Andrea Ugolini (Scelta Civica con Monti): “Destra? Sinistra? Basta!”

di 

26 gennaio 2013

PESARO – “Uno dei problemi dell’Italia è che si tratta di un Paese in perenne campagna elettorale, nel quale si pensa soprattutto a conquistare consensi immediati, dimenticando completamente i programmi e le cose da fare: quando si è eletti in Parlamento tutto passa e le priorità si trascurano”. Andrea Ugolini guida il gruppo dei candidati di Pesaro della lista ‘Scelta Civica con Monti per l’Italia’, che è stata presentata questa mattina.

Insieme all’imprenditore, consigliere di amministrazione di Industrie Pica Spa, terzo nella lista dei candidati per le Marche al Senato, c’erano Valter Eusebi, quarto in lista e anche lui in lizza per un posto a Palazzo Madama, e Roberto Giannotti, che concorre alla Camera dei Deputati, al numero sei della lista.

Gian Andrea Ugolini

“Non mi sono mai impegnato in politica, non ho dietro di me un apparato e ho la piena consapevolezza di quanto sia difficile la mia elezione al Senato – ha spiegato Ugolini –. Sono convinto, però, che il futuro del nostro Paese dipenda da ognuno di noi e da una partecipazione seria, onesta, convinta, alla vita pubblica. Sono orgoglioso di questa esperienza e di poter dare il mio contributo alla ‘Lista Monti’”.

Nel corso della presentazione, Ugolini ha citato Giorgio Gaber (“Se fosse vivo canterebbe: Destra? Sinistra? Basta!”) e dedicato un pensiero commosso alla sua famiglia: “Mio nonno materno, Wolframo Pierangeli è stato il primo presidente della Provincia di Pesaro e Urbino nell’Italia appena liberata; mio nonno paterno è stato imprenditore geniale e brillante uomo di cultura. I loro insegnamenti sono stati trasmessi ai miei genitori, Guido e Milena, che, a loro volta, mi hanno cresciuto con valori positivi per i quali mi sono sempre impegnato”. La campagna elettorale sarà stringata, sobria, “per niente dispendiosa sotto il profilo economico, tutta dedicata ad ascoltare la gente”: “mi piacerebbe anche che la nostra provincia avesse un numero significativo di parlamentari per evitare un eccessivo sbilanciamento verso il centro-sud delle Marche”. Non ha fatto polemiche Ugolini, che però non ha dimenticato il suo presente da imprenditore e il passato da presidente degli industriali pesaresi: “Guardo alle nostre aziende e i nostri lavoratori, che non possono accontentarsi di galleggiare. Anzi, molti di loro non hanno in questo momento un futuro – ha detto -: la nostra economia ha bisogno di risorse, che si ricavano da un sano dimagrimento della macchina statale, da una drastica riduzione delle poltrone – a cominciare da quelle dei parlamentari –, da una lotta senza quartiere all’evasione, da una diversa organizzazione dei territori, in modo da azzerare gli sprechi”.

Se la campagna elettorale di Ugolini è tutta mirata a incontri a tema e a una presenza sui social network (“li uso con moderazione, ma ora mi servono per avere sempre più coscienza dell’opinione della gente”), Eusebi e Giannotti hanno annunciato oggi una presenza più capillare sul territorio: “Da lunedì ci mettiamo in moto per visitare tutti i comuni della provincia – hanno spiegato – e alcuni luoghi emblematici di un Paese che deve proseguire nel cambiamento intrapreso con Monti, come, ad esempio, la galleria della Guinza”.

Secondo Valter Eusebi, “si deve ricominciare da un governo che si faccia carico con urgenza di una legge elettorale seria e degna dell’Italia, grazie alla quale chi va a votare guardi in faccia i candidati, controlli il loro curriculum e si rapporti con loro anche dopo il voto”.

Roberto Giannotti, dopo aver ricordato i gravi ritardi e le inadempienze istituzionali nel piano del recupero del deficit infrastrutturale, della qualificazione del patrimonio di servizi e strutture sanitarie e del sostegno utile allo sviluppo dei settori produttivi e del sistema fieristico, ha voluto segnalare che “questa è una provincia che invecchia, ma i nostri padri e i nostri giovani, vanno considerati una risorsa e aiutati ad avere una vita dignitosa, indipendente e sostenibile”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>