Sole, cioccolata e 50 mila persone al Carnevale di Fano

di 

27 gennaio 2013

FANO – Il “Carnevale di Fano” ha travolto 50mila persone con la sua prima sfilata dei carri allegorici in viale Gramsci. Tanti sono stati i visitatori, provenienti da Fano, provincia e numerose regioni d’Italia, che hanno assistito alla “prima” della manifestazione simbolo della città.

Il carro "Sull'onda dell'antipolitica" con Beppe Grillo

Un tocco di sole, vari quintali di dolciumi tirati sulla folla, 2 carri nuovi, il gemellaggio con Roma, la presenza della Nazionale italiana di calcio amputati, hanno fatto della prima domenica di sfilate una giornata unica. A partire dalle 10, ora in cui è stata inaugurata la manifestazione con l’apertura degli stand del “Villaggio delle Tipicità” promosso dalla Camera di Commercio.

Il colpo d’occhio del “Carnevale dei Bambini” ha fatto poi il resto: 500 piccoli studenti delle scuole della città insieme a piccoli rappresentanti dell’Unicef, hanno percorso viale Gramsci davanti a centinaia di famiglie, anticipati da “La Dolce Fortuna”, la prima “pupa” donna del Carnevale di Fano realizzata da Samanta Bartolucci.

“Il ‘Carnevale dei Bambini’ è stata una intuizione vincente -ha detto l’assessore al Turismo, Eventi e Manifestazioni di Fano, Maria Antonia Cucuzza-, avuta lo scorso anno dal presidente dell’Ente Carnevalesca Luciano Cecchini, che ha dato anche in questa prima giornata importanti risultati in termini di partecipazione. Vogliamo far sì che i nostri bambini crescano con la passione per il Carnevale. Speriamo diventino i nostri futuri carristi”.

“Non ci poteva essere partenza migliore –ha aggiunto Luciano Cecchini, presidente della Carnevalesca-. Non ci aspettavamo tutta questa partecipazione per la prima domenica di Carnevale. Abbiamo sentito tanti accenti diversi ‘percorrere’ la via del Carnevale, attirati dalla bellezza delle opere realizzate dai nostri maestri carristi. Opere che hanno permesso alla manifestazione di essere ormai un evento consolidato nel calendario degli eventi carnascialeschi d’Italia”.

Tra i risultai ottenuti, anche l’emissione di un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Folclore italiano” dedicato al Carnevale di Fano, del valore di 0,60 € andato “a ruba” nello stand di viale Gramsci insieme ai caratteristiciprendigetto ideati da Paolo Del Signore, e il gemellaggio con il Carnevale Romano rappresentato, per l’occasione, dall’onorevole Federico Mollicone, presidente del Carnevale capitolino.

A sfilare sono stati: “Amici per le pinne” a cura dell’oratorio “La Stazione” di Cuccurano, “La Famiglia Barbapapà” del Laboratorio Geniale di Fano, “La Magia di un libro” dell’associazione Gommapiuma per Caso, la “Zizzi Band” opera ideata e costruita dagli studenti della scuola dell’infanzia F. Zizzi, “Il tempo scombinato” della scuola d’infanzia G. Gaggia, “Un mare di desideri” realizzata dall’istituto Maestre Pie Venerini con una classe elementare e una media. Non poteva mancare la scuola elementare Luigi Rossi con la mascherata “Pio… Pio il futuro sono io”.

Protagonisti indiscussi del pomeriggio sono stati poi i carri di prima categoria che hanno incantato il pubblico per i loro colori, la loro maestosità e la loro ironia: da “La magia… La politica spazza via” di Paolo Furlani a “Non c’è più religione” di Luca Vassilich e Matteo Angherà autori “La Vedova Nera” tra i carri più apprezzati del Carnevale 2012. Successo anche per “Sull’onda dell’antipolitica” di Ruben Eugenio Mariotti. Le opere in gommapiuma, cartapesta e vetroresina dei maestri carristi hanno stregato anche le telecamere de “La Vita in Diretta” presente a Fano con la troupe guidata dal giornalista Dado Coletti che ha intervistato lo “storico” carrista Hermes Valentini, nella mattina, ai cantieri dei carri di Carnevale per poi filmare le opere in sfilata lungo viale Gramsci.

A curiosare tra coriandoli e maschere anche gli obiettivi delle tante tv locali, da FanoTv a Tele2000 fino al Tg3 Marche che hanno ripreso anche la suggestiva scenografia creata dal miglior palco mascherato, il numero 42 dedicato al “Nautofono” e alla polemica nata sulla sua dismissione, che si è aggiudicato un viaggio premio in Toscana per 15 persone offerto dall’Agenzia Viaggi Tuqui Tour. Tante le collaborazioni del Carnevale tra cui quella con Ami che ha messo a disposizione il trenino per il Carnevale dei bambini, il bus scoperto su cui hanno viaggiato le belle concorrenti del concorso “Miss Carnevale di Fano” e i bus navetta che hanno collegato viale Gramsci ai parcheggi della città.

A concludere la serata è stato lo spettacolo dedicato al carro allegorico della Musica Arabita che, alle ore 18 in piazza XX Settembre, ha festeggiato il suo 90° compleanno spegnendo 90 candeline sulle note delle canzoni folkloristiche e popolari interpretate da “Le Mondine” direttamente da Canale Italia.

La “Lotteria del Carnevale” di Fano ha poi premiato i suoi vincitori. Il 1° premio, un buono spesa di 5.000 euro spendibile in ogni Conad Italia è stato assegnato al biglietto serie “Granata” numero 721. Il 2° premio, la fornitura di un anno di Luce e Gas offerta da chebolletta, main sponsor del Carnevale 2013, è stato assegnato al coupon serie “Bianco” numero 638. Il biglietto serie “Verde” numero 500 ha vinto il weekend per 2 persone alla Riserva Privata San Settimio. Al biglietto serie “Fucsia” numero 553 è andato il 4° premio, la city-bike da uomo di Bargnesi di Cascioli mentre la city-bike da donna, 5° coupon estratto, sempre messa in palio da Bargnesi di Cascioli, è stata assegnata al tagliando serie “Arancione” numero 620.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>