Scavo via radio, come ai tempi di Costa e Magnifico

di 

29 gennaio 2013

 di Davide Ippaso

PESARO – Arriva la partita forse più importante della stagione e zac l’influenza è in agguato.

Ma la passione è più forte delle situazioni avverse ed ecco accendere la radio e vivere la partita di basket come ai tempi di Magnifico e Costa.

I tifosi della Scavolini Banca Marche sperano di tornare ad esultare. Foto Fraternale Meloni

Che sensazione strana, ma alla fine la soddisfazione e il sorriso si potevano leggere per bene sul viso. Abbiamo vinto lo scontro diretto con Biella e li abbiamo distanziati di 4 punti. Non abbiamo sicuramente risolto i problemi di una stagione intera ma, forse, abbiamo dato una spallata definitiva al pessimismo cosmico che aleggiava all’interno del Adriatic Arena.

Credo che oggi sia giusto dire un grazie a tutta la squadra per aver superato un ostacolo difficile, più che altro dal punto di vista mentale, con la caparbietà di chi vuole veramente vincere.

Ognuno ha portato, a suo modo, il giusto mattoncino per innalzare il muro della salvezza che dovrà diventare sempre più solido nelle prossime partite che ci aspettano.

Di una cosa siamo sicuri che non era sicuramente questo il clima in cui avremmo sognato di trovarci questa estate, ma la passione e la voglia di essere presenti comunque vada fa capire che questa città ha bisogno di basket e non può fare a meno della Vuelle.

Ci auguriamo che le Istituzioni cittadine possano lavorare serenamente per non farsi trovare impreparate qualsiasi sia la situazione che ci si troverà impegnati, tutti quanti, a fronteggiare l’estate prossima.

La Vuelle è un vanto per Pesaro e se Pesaro è conosciuta nel mondo non lo è solo per il Rof, ma anche per questa meravigliosa passione che unisce tutte le generazioni.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>