Rapina a Fossombrone, gravissime le condizioni di Maria Elisa

di 

30 gennaio 2013

PESARO – Restano gravissime le condizioni di Maria Elisa Castellucci, 57 anni, di Acqualagna, brutalmente picchiata da due uomini con forte accento dell’est, lunedì sera, poco dopo le 20, nella sua stazione di rifornimento di Fossombrone sulla strada provinciale.

Carabinieri Cagli

Carabinieri al lavoro

Le avevano chiesto di consegnare l’incasso della giornata: circa 4 mila euro che la donna aveva nel marsupio. Maria Elisa ha tentato di reagire, ha cercato di togliere il cappuccio a uno dei due malviventi: la reazione è stata un’aggressione feroce. L’hanno bastonata senza pietà, provocandole una serie di fratture al volto e una ferita a una gamba, prima di legarla con del nastro adesivo. La donna, però, è comunque riuscita a dare l’allarme col cellulare chiamando il figlio Manuel che ha poi contattato i carabinieri di Fossombrone. La donna, dopo essere stata portata al pronto soccorso di Fossombrone è stata poi trasferita a Fano e, infine, ad Ancona dove si trova attualmente. Intanto, è caccia aperta ai due aggressori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>