Sport e attività motoria come prevenzione del disagio giovanile: ora Giocasport è anche a Pesaro

di 

1 febbraio 2013

PESARO – Nonostante la qualità del nostro territorio e il valore della dieta mediterranea, l’Italia risulta essere il primo Paese europeo per quanto riguarda il numero di bambini affetti da obesità infantile. Come fa notare il dottor Sammy Marcantognini, “questa oltre ad essere un’emergenza sanitaria è anche un’emergenza sociale. Il parco o il campetto sotto casa, per le generazione passate, sono sempre stati la miglior palestra per la crescita non solo fisica, ma anche emotiva e psicologica. Per le generazioni attuali ci sono situazioni differenti: il traffico, la cementificazione, gli orari scolastici prolungati hanno tolto la possibilità ai nostri figli di formarsi e sperimentarsi con il gioco libero, quello che tutti noi abbiamo potuto mettere in atto nelle nostre vie, nei nostri parchi e campetti. Rimanendo molte ore a scuola e passando tanto tempo davanti al computer o alla televisione i bambini non si muovono più e perdono occasioni fondamentali di crescita. L’apprendimento degli schemi motori di base (strisciare, rotolare, saltare, arrampicarsi) risultano fondamentali per il futuro apprendimento delle capacità motorie del fanciullo, ma anche e soprattutto del suo accrescimento psicologico e affettivo, tutelandolo da ulteriori rischi,quale può essere un  non completo sviluppo cognitivo con il rischio di problematiche di apprendimento quindi scolastiche e anche un anormale sviluppo affettivo con il rischio di problematiche  adolescenziale diversificate”.

A tal proposito l’ASI (Ente di Promozione Sportiva), in qualità del Comitato provinciale di Pesaro e Urbino, in collaborazione con l’Asd Sportfly, da alcuni anni a Fano sta  portando avanti un’‘attività’ per i più piccoli (4-7 anni) che vada a colmare tale lacuna.

Tale attività si chiama GIOCASPORT e si svolge da tempo nel territorio fanese con numerosi i bambini che ogni anno partecipano. In palestra i “giovani atleti” sperimentano le loro possibilità di crescita con un’attività motoria multilaterale e praticando i vari sport. Le attività sono condotte da laureati in Scienze motorie sotto la supervisione del dottor Sammy Marcantognini, esperto in psicologia dell’età evolutiva e dello sport.

Visto il crescente interesse e l esigenza sempre più concreta di attivare atteggiamenti di prevenzione verso le problematiche infantili e adolescenziali, il Giocasport arriva anche a Pesaro da Febbraio 2013.

Grazie alla collaborazione dell’Asd Acqua e terra nella figura di Margherita Lucarini, il Giocasport aspetta a Pesaro presso le palestre delle scuola elementare Rodari in via Recchi e della scuola elementare Don Bosco in via Leoncavallo.

Per maggiori informazioni e iscrizioni chiamare il 393.5412624 oppure visitare i siti acquaterra69@gmail.com e www.asipesaro.com.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>