Cosap, Confesercenti chiede chiarezza

di 

4 febbraio 2013

Da Roberto Borgiani, direttore Confesercenti Pesaro e Urbino, riceviamo e pubblichiamo:

 

PESARO – Apprezziamo la disponibilità della Provincia e del concessionario Ica – Duomo Gpa di sospendere per 120 giorni le scadenze dei pagamenti relativi al canone di occupazione degli spazi e delle aree pubbliche per l’istallazione di impianti pubblicitari e segnaletici (Cosap).

 

Roberto Borgiani

Roberto Borgiani

Un impegno che, però, non è sufficiente e sanare la tante incongruenze da noi riscontrate nelle verifiche di accertamento portate avanti, forse in maniera un po’ troppo frettolosa, da Duomo Gpa.

Le imprese, infatti, ci hanno segnalato che, in alcuni casi, non è stata accertata la corrispondenza delle insegne con i proprietari dei locali, è mancata la distinzione tra insegna mobile o fissa, sono pervenute notifiche oltre i termini di legge, ed è stato richiesto il recupero di mensilità non dovute.

 

Alla luce di queste segnalazioni, oltre al congelamento dei pagamenti, chiediamo all’Amministrazione provinciale un’attenta verifica del lavoro svolto da Duomo Gpa e delle annualità effettivamente dovute dalle imprese e, là dove queste ultime possano dimostrare errori o ritardi nell’emissione delle cartelle di pagamento, un annullamento delle sanzioni.

Infine, considerate le problematiche fin qui emerse e il comportamento aggressivo della concessionaria Duomo Gpa nella gestione delle richieste di pagamento relative alla Cosap, forse dovuto al fatto che l’azienda ha una provvigione su quanto recupera, riteniamo che l’Ente provinciale debba seriamente considerare l’ipotesi di gestire autonomamente i propri tributi.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>