Le Azzurre silenziose al Carnevale di Fano

di 

5 febbraio 2013

FANO – L’edizione del “Carnevale di Fano” 2013 avrà il piacere di ospitare la Nazionale femminile di basket sorde durante la terza giornata di sfilate in programma domenica 10 febbraio. Il team ha già partecipato ai mondiali di Palermo nel 2011 e agli Europei di Konya, in Turchia, nel 2012.

Rappresentanti della Nazionale femminile basket sorde con Luciano Cecchini, deus ex machina del Carnevale di Fano, con Erica Marini (chebolletta) e l'assessore allo sport Simone Antognozzi

Rappresentanti della Nazionale femminile basket sorde con Luciano Cecchini, deus ex machina del Carnevale di Fano, con Erica Marini (chebolletta) e l'assessore allo sport Simone Antognozzi

“Siamo estremamente felici – afferma Luciano Cecchini, presidente dell’Ente Carnevalesca di Fano – di avere con noi questa nazionale che tramite il nostro Carnevale, conosciuto in tutta Italia, avrà modo di esportare i suoi valori”.

Guidata dal direttore tecnico Beatrice Terenzi, la squadra, nata due anni fa a Pesaro, ha come obiettivo far uscire le ragazze sorde dal mondo del “silenzio” oltre che dal proprio guscio, attraverso lo sport, in particolare il basket, con lo scopo d’integrare tra loro udenti e non udenti. “Il carnevale è una vetrina importante – sottolinea Beatrice Terenzi – che ci dà la possibilità di far conoscere in questa manifestazione visitata da migliaia di persone il nostro progetto e magari trovare nuove ragazze che ci vogliono seguire in questa esperienza”.

Il team prenderà poi parte anche alle Olimpiadi per non udenti che si terranno a Sofia, in Bulgaria, nel luglio 2013. La nazionale sorde, sovvenzionata da privati e da enti pubblici, deve la sua partecipazione alle olimpiadi anche alla società fanese chebolletta, giovane ed emergente realtà “energetica” già partner nel mondo del basket della squadra di Cantù, che milita nella serie A maschile. “La nostra -spiega Erica Marini, in rappresentanza di chebolletta- è una giovane società e proprio come la Nazionale che sosteniamo vogliamo raggiungere obiettivi importanti e farci conoscere al pubblico”.

A Fano saranno presenti le seguenti atlete: Monica Fantuzzi da Bologna, Christina Taurino da San Costanzo (capitano), Michela Bottini da Bergamo, Stefania Lerose da Padova, Natalia Sansonova da Forlimpopoli, Polina Fedorova da Palermo, Verusca Pastorelli da Gubbio, Aksana Kadarenka da Prato, Anzhela Ovcharova da Milano, Adele Di Lorenzo da Rimini, Valentina Alongi da Carpi.

“Siamo orgogliosi – afferma l’assessore comunale allo sport di Fano Simone Antognozzi – di avere a Fano le ragazze della Nazionale di basket sorde. Lo scopo dell’iniziativa è far conoscere la cultura dello sport, in questo caso del basket, nella nostra città e credo che questa sia proprio l’occasione giusta per farlo utilizzando anche la splendida vetrina fornita dal Carnevale”.

Le ragazze faranno una partita-allenamento, aperta al pubblico, domenica 10 febbraio, alle ore 10, nella palestra del liceo scientifico “Torelli” di Fano per poi partecipare al “Carnevale di Fano”, durante la sfilata dei carri allegorici, alle ore 15.

 

LA NAZIONALE FEMMINILE DI BASKET SORDE

Il progetto della Nazionale femminile di basket sorde si propone di fare uscire tante ragazze sorde dal mondo del silenzio attraverso lo sport e che ha tra i suoi scopi l’integrazione tra udenti e non udenti.

La Nazionale ha già partecipato ai Mondiali di Palermo (2011), agli Europei di Konya in Turchia (2012), al primo torneo internazionale di squadre sorde contro undenti (First International Women Basketball tournament for deaf and hear), mentre la stessa squadra, come club di Pesaro (Asd sordi), ha partecipato a tre edizioni dell’Eurocup: Trapani (2010), Patrasso, in Grecia (2011) e in Lituania, a Kaunas (2012).

La squadra ha una doppia valenza: è un club ma rappresenta anche la Nazionale azzurra, poiché si tratta dell’unica formazione femminile di basket sorde attualmente presente in Italia.

I prossimi appuntamenti a cui parteciperanno le ragazze saranno le Final Four di Coppa Italia di serie A3 femminile, in programma il 6 e 7 aprile 2013 a Torino, due tornei a Pesaro (uno a marzo e l’altro a luglio 2013), e un torneo a Ravenna a giugno 2013. Inoltre il team combatterà durante il torneo internazionale di Montpellier, in Francia, a maggio 2013. A concludere la programmazione è l’appuntamento più importante: le Olimpiadi dei sordi che si svolgeranno a Sofia, in Bulgaria, dal 23 luglio al 4 agosto 2013 per le quali la squadra si è classificata.

Il direttore tecnico, nominato dalla Federazione sport sordi italiana, è la giornalista sportiva Beatrice Terenzi (cellulare 388.7443108, email dtpallacanestro-f@fssi.it). La squadra è allenata da coach Sara Braida, lo staff tecnico è composto da Marte Alexander e Fabio Gelsomini mentre il dirigente accompagnatore è Giovanna Marcheggiani.

La Nazionale vive grazie al contributo di sponsor privati e pubblici, tra cui la società fanese chebolletta, che finora hanno sostenuto un progetto meritevole partito praticamente da zero e senza risorse.

La Nazionale di basket sorde rientra nella Fssi Federazione sport sordi Italia e il consigliere federale di riferimento è Massimiliano Bucca.

Per diffondere la sua immagine la Nazionale ha aperto anche un gruppo su facebook: “Nazionale di basket femminile sorde“.

Tags: , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>