Otto defibrillatori per palestre e protezione civile

di 

6 febbraio 2013

PESARO – Otto defibrillatori donati al Comune di Pesaro dalla Banca di Credito Cooperativo di Gradara. Uno sarà in dotazione alla protezione civile, gli altri saranno destinati alle strutture sportive periferiche, cioè alla palestra Celletta di via del Novecento, alla Pirandello di via Nanterre, al palasport di viale dei Partigiani, alla Galilei di Villa Fastiggi, il Pala 3 di Villa Ceccolini, di via Kennedy e del Ledimar in via del Pettirosso.

Da sinistra Giuliano Tacchi (dirigente comunale ai servizi integrati), il vicesindaco Enzo Belloni, l'assessore Giancarlo Parasecoli, Fausto Caldari (Bcc Gradara), l'assessore Riccardo Pascucci e il dottor Bernardi (responsabile centrale operativa 118)

Da sinistra Giuliano Tacchi (dirigente comunale ai servizi integrati), il vicesindaco Enzo Belloni, l'assessore Giancarlo Parasecoli, Fausto Caldari (Bcc Gradara), l'assessore Riccardo Pascucci e il dottor Bernardi (responsabile centrale operativa 118)

Una bella notizia che va a colmare un vuoto proprio di tutto il Paese. Tutti – in caso di malore – sottolineano l’importanza del primo soccorso. Come, cioè, con adeguate strumentazioni e con manovre ad hoc, si possa salvare una vita. Le cronache nazionali sono piene di episodi in tal senso, ma anche la nostra Pesaro, dove lunedì scorso si è sentito male un giovane cestista della squadra under 19 della Vuelle (rileggi l’articolo qua) che comunque – grazie al cielo – si è ripreso.

Ecco che gli otto defibrillatori donati alla città possono tamponare quella che a buon diritto può considerarsi un’emergenza.

Enzo Belloni, vicesindaco di Pesaro, che assieme agli omologhi Riccardo Pascucci (sicurezza) e Giancarlo Parasecoli (: “Vogliamo sensibilizzare gli istruttori, gli allenatori, i dirigenti di società sportive e i responsabili degli impianti e formarli a prestare i primi soccorsi in causo di malaugurato malanno di un atleta o di uno spettatore. Abbiamo voluto coinvolgere le società sportive che hanno già risposto al nostro appello seguendo un corso di formazione per utilizzare i defibrillatori in modo adeguato”.

Il vicesindaco Enzo Belloni, insieme agli assessori Giancarlo Parasecoli e Riccardo Pascucci, si sono fatti promotori di questo importate progetto – che l’Amministrazione comunale porta avanti da più di un anno – , per poter offrire un servizio essenziale a tutta la popolazione pesarese impegnata in attività sportive.

La donazione rientra nell’ambito di un progetto più generale che prevede anche un corso di formazione che aiuti il personale non medico ad utilizzare i defibrillatori per affrontare i casi di attacchi cardiaca improvvisi, come ha spiegato il dottor Bernardi, responsabile della centrale operativa del 118.

La conferenza si è conclusa con la firma dell’atto di donazione da parte del presidente della Banca Caldari e del dirigente comunale ai servizi integrati Giuliano Tacchi.

Bene così… ma che sia solo il primo passo.

Tags: , , , , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>