“Perché al Mamiani non si porta la Questura?”

di 

6 febbraio 2013

Alessandro Di Domenico

Il consigliere Pdl Alessandro Di Domenico

di Alessandro Di Domenico*

PESARO – Credo che il dibattito sul destino dell’istituto Mamiani abbia per di vista un obiettivo fondamentale e cioè cosa farne di una struttura del genere se non ci fosse la scuola?

Tutte le opinione espresse sono condivisibili e sottoscrivibili, ma in ogni caso, anche se si ristrutturasse l’edificio, questi dovrà essere comunque chiuso, quindi non credo che sull’altare delle piadine si possa lasciare in pericolo centinaia di studenti che ogni giorno rischiano che gli cada in testa i calcinacci del soffitto, mantenendolo fruibile per forza.

Anche puntare sul sentimentalismo di quanti hanno varcato la soglia di quella scuola, stendiamo un velo pietoso, cosa dovrebbero dire le decine di migliaia che hanno frequentato il Bramante e il Genga davanti al cinema Astra.

Tutti si dannano a rimarcare che senza scuola, ancor di più si spoglia il centro, ed è vero, ma nessuno avanza anche proposte alternative; ad esempio, spostare la Questura da piazza del Popolo al Mamiani, tenuto conto che la Caserma è a 100 metri in linea d’aria, è un’eresia? Pensare di portare dal mare in centro Pesaro Studi occupando i locali del Cubo, desolatamente vuoti da anni, e meglio sfruttare i futuri locali del San Domenico e della ex Questura, sempre per studi universitari o specialistici, non può essere anche questa una proposta da valutare? Pensate come si rivitalizzerebbe il centro e quante case sfitte potrebbero essere occupate da studenti se poi i prezzi calassero.

Troppo facile, troppo semplice dire solo no! Occorre anche avere l’intelligenza , le capacità e le intuizioni per offrire proposte alternative, altrimenti il dibattito rimane sterile.

*Consigliere Comunale Pdl

Tags: , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>