L’ultimo bacio del “Carnevale di Fano”

di 

12 febbraio 2013

FANO – Il Carnevale di Fano ha salutato la sua edizione 2013 con una sorpresa per le centinaia di persone presenti, questo pomeriggio, in piazza XX Settembre: un getto speciale di dolciumi.

Rogo Pupa

Il Rogo della Pupa

A sorpresa, infatti, l’ente Carnevalesca ha organizzato il lancio di dolci da tre carrelli elevatori posizionati in altrettanti lati della piazza e dal palco principale. Il pubblico in estasi non ha esitato a raccogliere la pioggia di caramelle e “baci” piovuti dal cielo fanese prima del falò di rito.

Solo alle 17, sulle noti di canzoni cult suonate dalla “Reecover Band”, il Pupo, per la prima volta al femminile, la “Dea della Fortuna” realizzata da Samanta Bartolucci, è stato incendiato davanti a una folla di bambini e adulti in maschera.

“Questa meravigliosa edizione – ha detto Luciano Cecchini – si è conclusa con una sorpresa che abbiamo voluto regalare all’intera città che ha partecipato in massa al Carnevale di Fano 2013. Diamo l’arrivederci a fanesi e turisti al 2014 e, in particolare, nelle domeniche del 9, 16 e 23 febbraio”.

“Voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato al Carnevale – ha precisato Maria Antonia Cucuzza – dall’Ente Carnevalesca alle forze dell’ordine, dagli uffici tecnici comunali alle decine di associazioni che hanno dato il loro contributo in termini di tempo e passione fino ai carristi, vero motore dell’evento”.

Le iniziative della giornata conclusiva del carnevale, il martedì grasso, sono iniziate dalla mattina con la consegna, nelle scuole della città, dei dolciumi. Una delegazione dell’Ente Carnevalesca guidata dal presidente Luciano Cecchini ha fatto visita agli istituti fanesi che hanno partecipato alle sfilate del “Carnevale dei Bambini”: le scuole dell’infanzia “G. Gaggia” e “Zizzi”, le elementari Luigi Rossi e Maestre Pie Venerini e l’istituto di S. Orso.

Nel pomeriggio gli eventi dedicati ai più piccoli sono proseguiti al Teatro della Fortuna con il partecipato spettacolo “Storia di Babar, l’elefantino” la fiaba di “L’elefantino Babar” di F. Poulenc raccontata in musica dai solisti dell’Orchestra Sinfonica Rossini e da Noris Borgogelli, direttore e voce narrante.

Tags: , , ,

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>