Riutilizzo dei beni confiscati alle mafie, al via una raccolta firme

di 

19 febbraio 2013

PESARO – Le aziende confiscate alla mafia sono un bene di tutti e vanno valorizzate per creare lavoro e come simbolo di cultura della legalità. Questo, in estrema sintesi, l’obiettivo de “Io riattivo il lavoro” campagna alla quale, oltre alla Cgil,  aderiscono le associazioni Acli, Arci, Associazione nazionale magistrati, Avviso Pubblico, Centro studi Pio La Torre, Libera, Legacoop e Sos Impresa  che hanno organizzato una conferenza stampa in programma giovedì prossimo 21 febbraio,  alle 11, nella sala dei Mosaici della Provincia.

La conferenza, alla quale parteciperanno i rappresentanti di tutte le associazioni coinvolte, è stata indetta per lanciare ufficialmente la campagna di firme per una legge di iniziativa popolare in grado di mettere in moto il grande potenziale rappresentato dalle aziende confiscate, altrimenti destinate al fallimento,  e risanate per la creazione di occupazione e sviluppo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>