Bergamo, la kryptonite della Kgs

di 

24 febbraio 2013

FOPPAPEDRETTI – KGS 3 – 0

FOPPAPEDRETTI: Klisura 12 (10/27, 37%; battute vincenti 1, muri fatti 1), Bruno ne, Crimes 5 (5/11, 45%) Brown 9 (8/26, 31%; ms 2, mf 1), Weiss 3 (¾, 75%; ms 1), Blagojević 11 (8/19, 42%; ms 2, mf 3; ricezioni 35, errori 2, positiva 60%, perfetta 31%), Merlo (L: ricezioni 12, positiva 100%, perfetta 92%), Di Iulio 16 (11/29, 38%; bv 3; ms 1, mf 2), Devetag ne, Diouf ne, Balboni ne, Zambelli 5 (4/9, 44%; mf 1). All. Lavarini.

KGS ROBUR: Moreno Pino 17 (16/45, 36%; muri subiti 2, muri fatti 1), Valpiani, Gibbemeyer 11 (10/17, 59%; ms 1, mf 1), De Gennaro (L: ricezioni 13, positiva 78%, perfetta 53%), Lestini ne, Manzano 8 (5/11, 45%; ms 2, mf 3), Chirichella ne, Dékány (0/1; ms 1), Signorile (0/1), Tirozzi 7 (5/26, 19%; bv 1, ms 1, mf 1; ricezioni 30, errori 4, positiva 73%, perfetta 23%), Muresan 8 (8/21, 38%). All. Pistola.

ARBITRI: Pozzato e Simbari.

PARZIALI: 25-21; 28-26; 25-22 in 90 minuti.

STATISTICHE DI SQUADRA

FOPPAPEDRETTI: Battute 76, errori 2, punti 4. Ricezioni 49, errori 2, positiva 71%, perfetta 49%. Attacchi 125, errori 15, muri subiti 6, punti 49, 39%. Muri fatti 8.

KGS: Battute 70, errori 5, punti 1. Ricezioni 62, errori 10, positiva 69%, perfetta 35%. Attacchi 122, errori 9, muri subiti 8, punti 44, 36%. Muri fatti 6.

Lauren Gibbemeyer in campo a passo di carica (Foto Billi-Robursport)

Lauren Gibbemeyer (Foto Billi-Robursport)

PESARO – Nella giornata che registra la prima vittoria piena (e che vittoria) della Volley 2002 Bologna, decisamente migliorata con l’ingaggio dell’ex colibrì Natalia Brussa, la Kgs è l’unica squadra a non vincere neppure un set. In verità, uno – il secondo – l’aveva a portata di mano, ma ha fallito gli attacchi (Gibbemeyer sul 24-25; ancora l’americana e Tirozzi sul 25-26). Pareggiare i conti, dopo un primo set equilibrato, sfuggito ancora una volta di mano alle pesaresi che cedono nei momenti decisivi, avrebbe certamente dato morale alla Kgs, creando dubbi nelle certezze della Foppapedretti che ha dovuto fare a meno, ancora una volta, di Valentina Diouf. Il problema, per le avversarie, è che Bergamo ha una panchina infinita e stasera ha proposto la giovane Sara Klisura, ventenne serba che ha messo in difficoltà la ricezione pesarese. Se poi si aggiunge che le ragazze di Pistola conducevano di 6 lunghezze il secondo parziale (5-11), è evidente che è stata un’occasione mancata. Ormai è certo, Bergamo è la Kryptonite delle colibrì. Che hanno perso il parziale malgrado un eccellente momento di Gibbemeyer.

Il terzo set ha riproposto la fuga ospite (dal 5-3 orobico al 5-9, con una scatenata Kenny Moreno Pino). Poi il solito, lungo periodo di buio che ha propiziato un 9-2 interno per il 16-12. Nel frangente ci si è messo anche il primo arbitro, sempre a favore della Foppapedretti nelle palle dubbie. Sulla protesta di Tirozzi, capitano, ha estratto il cartellino giallo, regalando un altro punto a Blagojević e compagne. Sotto 17-13, Kenny, Muresan e due errori bergamaschi hanno propiziato la parità. Un’illusione, perché in un amen è arrivato il 5-0 interno. Sul 24-18, reazione d’orgoglio, con 4 match-point annullati, poi Tirozzi ha attaccato fuori e Bergamo ha intascato i tre punti.

Bergamo era senza Diouf – ha commentato il vicepresidente Sardella -, e ne avremmo dovuto approfittare. Siamo andati un po’ troppo a sprazzi, e su questi campi non te lo puoi permettere. Certo, ci è sfuggito di un soffio il secondo set, e se fosse andato diversamente la partita avrebbe preso un’altra piega”. Con i se non si fa la storia, e non si vincono le partite.

Gli altri risultati:

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-2 (25-16; 21-25; 21-25; 25-12; 15-12) in 119 minuti. Turlea 23, Lucia Bosetti 20, Meijners 17, Guiggi 12, Ferretti 4. Kozuch 21, Brinker 16, Pisani 13.

MC Carnaghi Villa Cortese – Banca Reale Yoyogurt Giaveno 3-1 (21-25; 25-15; 25-17; 25-22) in 104 minuti. Barun 20, Caterina Bosetti 16, Klineman 13, Garzaro 11, Folie 10. Togut 21, Napolitano Senkova 12, Dall’Ora 11.

Duck Farm Chieri Torino – Volley 2002 Bologna 1-3 (27-25; 22-25; 21-25; 24-26) in 111 minuti. Fabris 22, Piccinini 17, Borgogno e Gennari 11. Lipicer Samec 19, Miloš 17, Brussa 16 (5 muri)Stufi e Arimattei 10.

Hanno riposato Imoco Conegliano e Chateau d’Ax Urbino.

La classifica:

Unendo Yamamay 34

Foppapedretti 30

Rebecchi Nordmeccanica e Mc Carnaghi 24

Duck Farm e Imoco 22

Chateau d’Ax 17

Kgs 16

Banca Reale Yoyogurt 11

Volley 2002 7

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>