Un omaggio al pesarese Giuseppe Filippini, socialista illuminato, sindacalista e Padre Costituente

di 

27 febbraio 2013

PESARO – La città di Pesaro rende omaggio ad uno dei suoi concittadini più illustri: Giuseppe Filippini (1879-1972), uomo politico illuminato e punto di riferimento della cultura socialista e riformista.

Il Comune di Pesaro, in collaborazione con la biblioteca Bobbato, l’Iscop e per volontà degli eredi, ha incaricaricato lo storico Luca Gorgolini di condurre una approfondita ricerca storica che ha prodotto un volume dal titolo:”Giuseppe Filippini e il socialismoriformista. Dalle leghe di resistenza alla Costituente”.

Il volume verrà presentato, venerdì primo marzo, alle 17, nella sala del Consigliocomunale di Pesaro, con l’autore, il sindaco Luca Ceriscioli, l’esecutrice testamentaria Graziella Gentilini Vitali, la presidente della Biblioteca Bobbato Simonetta Romagna e il professor Maurizio Ridolli, docente di Storia contemporanea all’Università della Tuscia di Viterbo.

Giuseppe Filippini nasce a Pesaro nel 1879 e nella nostra città frequenta il liceo classico per poi trasferirisi a Roma dove si laurea in legge, allievo di Enrico Ferri e Antonio Labriola.

Rientrato nella nostra città si ditingue nelle lotte sindacali organizzando le leghe contadine e operaie. Nel 1908 è tra i fondatori della Camera del Lavoro di Pesaro.

Deputato per due legislature, nel 1922 aderisce al Partito socialista unitario di Giacomo Matteotti.

Dopo l’8 settenbre entra nel Comitato di liberazione nazionale come rappresentante del Psiup.

Il 2 Giugno 1946 è eletto deputato dell’assemblea Costituente e nel 1948 viene nominato senatore di diritto.

Un riconoscimento che la città vuole tributare all’impegno e al valore di Giuseppe Filippini che, tra le altre cose, ha donato alla sua città un asilo nido che ancora oggi porta il suo nome.

Al termine della conferenza si potrà ricevere gratuitamente una copia del libro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>