Aspettando Scavo-Reggio: Kinsey – Taylor, duello chiave

di 

1 marzo 2013

PESARO – Archiviati i primi due terzi del campionato, la Scavolini Banca Marche si appresta ad affrontare le ultime dieci giornate di questa stagione con l’obiettivo di raggiungere prima possibile quella quota 18 che dovrebbe verosimilmente rappresentare il raggiungimento della salvezza, con Biella ferma a quota 8 che dovrebbe vincerne sei delle prossime dieci per issarsi fino a quota 20, impresa onestamente molto complicata per la squadra piemontese. Il calendario prevede due impegni casalinghi consecutivi contro Reggio Emilia e Brindisi con la Vuelle che dovrà raccogliere più punti possibili prima di affrontare le due trasferte di Cantù e Caserta.

Kinsey. Foto Fraternale Meloni

L’avversaria di questo ventunesimo turno è la Trenkwalder Reggio Emilia che può essere considerata la vera sorpresa positiva di questa stagione essendo ancora ampiamente in corsa per un posto nei playoff, partita da neopromossa con l’obiettivo minimo di una salvezza tranquilla, la formazione emiliana ha fin dalle prime giornate dimostrato tutto il suo valore grazie alla riconferma di un roster che aveva dominato in Legadue, al quale sono stati aggiunti un paio di stranieri di notevole valore tecnico. Buona parte del merito è da attribuire anche alla conduzione tecnica di Max Menetti, uno dei papabili al titolo di miglior coach dell’anno, che magari non avrà il background di altri colleghi ma fa esprimere alle sue squadre un basket moderno, frutto di una difesa attenta e di un gioco offensivo abile nello sfruttare i punti deboli delle avversarie.

Da oggi alla fine del campionato segnaleremo i match in programma per le squadre coinvolte insieme alla Vuelle nella lotta per la salvezza, per avere un quadro della situazione volta per volta:

21° giornata:

Angelico Biella – Saie 3 Bologna

Sidigas Avellino – Foxtown Cantù

Sutor Montegranaro – Umana Venezia

 

LA PARTITA DELLA SETTIMANA:

SCAVOLINI BANCA MARCHE PESARO – TRENKWALDER REGGIO EMILIA

Domenica 3 marzo – ore 18.15 – Adriatic Arena di Pesaro

Risultato dell’andata: Reggio Emilia – Pesaro 71-59

 

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA:

Squadra solida questa Trendwalker con nove uomini intercambiabili che le consentono di mantenere alto il ritmo senza perdere in efficacia, la stella reggiana è la guardia Donell Taylor, secondo realizzatore della Lega con una media che sfiora i venti a serata, l’americano è più un realizzatore che un tiratore puro avendo una discreta gamma di movimenti offensivi che gli permettono di trovare il canestro con buone percentuali anche se spesso incorre in qualche forzatura di troppo (primo nelle palle perse), il play titolare è il pesarese Andrea Cinciarini che dopo un’annata travagliata a Cantù, ha trovato a Reggio l’ambiente ideale per proseguire nella sua crescita tecnica, il lituano Donatas Slanina è l’uomo grimaldello per aprire le difese con il suo tiro dalla distanza, mentre da ala grande sta disputando un ottimo campionato Michele Antonutti, miglior tiratore da tre dell’intero campionato con una media che supera il 50%. Il centro titolare è un veterano della nostra Lega come lo svizzero Greg Brunner, eccellente rimbalzista (quinto assoluto) e una vera sicurezza quando c’è da recuperare un pallone vagante dentro l’area colorata.

Dalla panchina coach Max Menetti può contare sulla guardia serba Mladen Jeremic e sull’ultimo arrivato Troy Bell, tornato in Emilia dopo aver iniziato la stagione in Legadue con il Barcellona, sotto i tabelloni stanno maturando i talenti di Riccardo Cervi, 214 cm, e del ventenne lettone Ojars Silins.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA:

Settimana complicata quella appena trascorsa per la Vuelle tra l’influenza che ha colpito il coach Markovski, infortuni cronici che perseguitano il capitano Flamini impedendogli di allenarsi, una scavigliata occorsa ad Amici che ne mette in dubbio la presenza per domenica e un lutto familiare che ha costretto Torey Thomas a ritornare negli States, sperando che ritorni in tempo per la Trenkwalder. Anche le voci di mercato non consentono di restare tranquilli perché invece di sondare il terreno alla ricerca di quel lungo indispensabile,che manca alle rotazioni della Scavolini Banca Marche da almeno tre mesi, Montini ha dovuto respingere le richieste arrivate da Valencia per Tarence Kinsey, con il club spagnolo alla ricerca di un rinforzo per affrontare i quarti di Eurocup.

Il 28 febbraio era il termine ultimo per gli scambi di giocatori tra le formazioni di serie A e per tesserare gli svincolati, dal primo al 30 marzo si potrà pescare qualche nuovo acquisto solamente dalla Legadue, da aprile si potranno ingaggiare solamente atleti che non hanno mai giocato in Italia in questa stagione sportiva.

Così con una rotazione ridotta all’osso, la Scavolini Banca Marche dovrà chiedere il massimo ai suoi “top player”, sperando in una riconferma di Kinsey ai livelli di Sassari e in un pronto riscatto da parte di Stipcevic, mentre da Lamont Mack che si è guadagnato sul campo la riconferma fino al termine della stagione, ci si aspetta un contributo sostanzioso alla voce rimbalzi, non sarà facile aggiudicarsi i due punti perché Reggio Emilia vuole arrivare ai playoff battendo la concorrenza di Venezia contro la quale è sotto zero a due negli scontri diretti, ma la Vuelle dovrà portare a casa almeno due punti da questo doppio impegno casalingo per continuare a rincorrere il penultimo posto.

IL DUELLO CHIAVE:

Tarence Kinsey vs Donell Taylor: due guardie molto simili nel modo di affrontare le difese avversarie, entrambi prediligono la penetrazione al tiro da tre per sfruttare le proprie doti acrobatiche e tecniche, Kinsey è più difensore rispetto a Taylor e il reggiano dovrà faticare a trovare suoi consueti punti di riferimento.

UN PO’ DI NUMERI:

Statistiche individuali: Rok Stipcevic quinto nella percentuale ai tiri liberi, Antwain Barbour quarto nei minuti giocati e quinto nelle palle recuperate, Andrea Crosariol quinto nella percentuale da due e ottavo nelle stoppate.

Statistiche di squadra: Pesaro quartultima negli assist, terzultima nei punti realizzati e nella percentuale da tre, penultima nei rimbalzi totali, quinta nelle palle perse e quarta nelle palle recuperate.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>