Torna Sinfonica 3.0 con il Requiem di Mozart

di 

1 marzo 2013

PESARO – Dopo il tutto esaurito riscosso con “Pink Floyd, la storia, la leggenda” l’Orchestra Sinfonica G. Rossini torna martedì 5 marzo ore 21:15 al Teatro Rossini di Pesaro cimentandosi con un capolavoro della musica, il Requiem K 626 in Re minore di W. A. Mozart. Sinfonica 3.0, stagione di concerti organizzata dall’Orchestra Rossini e dal Comune di Pesaro – Assessorato alla Cultura con il sostegno di Xanitalia, Brandina e Amplifon, è giunta al suo terzo appuntamento. Assieme alla Rossini saliranno sul palco il Coro San Carlo di Pesaro preparato dal M° Salvatore Francavilla e i solisti del progetto Fukushima: Risa Kitano, soprano; Sara Orlacchio, contralto; Masahiro Shimba, tenore; Dong il Park, basso.

Daniele Agiman direttore

La direzione è affidata al M° Daniele Agiman. Sul Requiem di Mozart si è scritto di tutto, sottolineandone spesso quasi solo gli aspetti esterni al valore della musica e del suo autore, dalla ‘misteriosa’ commissione agli oscuri presagi. E’stato quasi inevitabile che un brano che parla della morte, la cui composizione è stata interrotta proprio dalla morte del suo autore, abbia scatenato ogni tipo di fantasia. Senza contare quella sorta di ‘fantaletteratura’ scatenata a descrivere una sorta di ‘automa’ la cui arte sarebbe da ascrivere a chissà quale azione soprannaturale. Il Requiem, come gli altri ultimi capolavori mozartiani (e non solo quelli, d’altronde) racconta invece di uno straordinario artista, consapevole dei propri mezzi e preparatissimo, che conosceva non solo gli stili musicali della sua epoca, ma quelli dei due secoli precedenti, dall’astratto contrappunto rinascimentale alla barocca teoria degli affetti che, non a caso, splendono proprio in questo ultimo capolavoro. Mozart che, consapevole del suo valore e figlio della grande cultura illuminista, inventò la figura dell’artista moderno, per la prima volta libero da quei vincoli e da quei condizionamenti che avevano caratterizzato un musicista fino a quel momento. I Biglietti del Requiem sono in vendita presso il botteghino del Teatro Rossini tutti i giorni dal mercoledì al sabato dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Biglietteria: Posto di Platea e Posto di Palco I° ordine e di II° ordine, 15 euro (12 euro ridotto); Posto di Palco III° ordine, 12 euro (10 euro ridotto); Posto di Palco IV° ordine, 8 euro; Loggione, 5 euro. Sono previste riduzioni per spettatori di età inferiore ai 25 anni e per gli studenti del Conservatorio. Per informazioni: Orchestra Sinfonica G. Rossini, tel. 0721 580094 – www.orchestrarossini.it; Biglietteria del Teatro Rossini, Piazzale Lazzarini 61121 Pesaro, tel. 0721 387621, orario: dal mercoledì al sabato ore 17.00 / 20.00.

 

 

Struttura del Requiem K 626 in Re minore di W. A. Mozart

I. Introitus
1.    Requiem aeternam (coro e soprano e solo)
2.    Et lux perpetua (scrittura omofonica)
3.    Te decet (soprano solista, sulla melodia ecclesiastica (tonus peregrinus) e accompagnamento)
4.    Exaudi (melodia ecclesiastica in cantus firmus; coro imitativo)
5.    Requiem aeternam
6.    Et lux perpetua
II. Kyrie (coro)
III. Sequentia
1.    Dies irae (coro)
2.    Tuba mirum (soli)
3.    Rex tremendae (coro)
4.    Recordare (soli)
5.    Confutatis (coro)
6.    Lacrimosa (coro)
IV. Offertorium
1.    Domine Jesu (soli e coro)
2.    Hostias (coro)
V. Sanctus (coro)
VI. Benedictus (soli e coro)
VII. Agnus Dei (coro)
VIII. Communio (soprano e coro)
1.    Lux aeterna

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>