PesaroFano a un passo dalla salvezza: 6-2 a Civitanova

di 

10 marzo 2013

CIVITANOVA-ITALSERVICE PESAROFANO 2-6 (0-2 p.t.)
CIVITANOVA: Iacoponi, Luciani, Makhoul, Scandale, Mancini, Rivoli, Gattafoni, Buono, Costanzo, Serantoni, Napoleoni. All. Lepretti
ITALSERVICE PESAROFANO: Corvatta, Pieri, Da Silva, Cresto, Ditommaso, Bracci, Vitale, Sabatinelli, Cujec, Ganzetti, Fraboni, Anselmi. All. Osimani
ARBITRI: Rosario La Cerra (Battipaglia) e Dario Pezzuto (Lecce), crono Michele Alessandroni (Ancona)
MARCATORI: 16’ Ditommaso (PF), 17’ Cujec (PF) del p.t.; 3’10’’ Cujec (PF), 4’10’’ Cresto (PF), 5’00’’ Buono (C), 5’47’’ Ditommaso (PF), 9’30’’ Da Silva (PF), 19’52’’ Serantoni (C) del s.t.

 

Un abbraccio di squadra del PesaroFano (foto Danilo Billi)

Un abbraccio di squadra del PesaroFano (foto Danilo Billi)

CIVITANOVA – Per l’Italservice PesaroFano altri tre passi verso il cielo. Verso cioè la salvezza nel campionato di serie A2 girone A, per cui oggi i ragazzi di mister Osimani hanno messo una seria ipoteca nel derby esterno con Civitanova.

Contro i cugini, ultimi in classifica insieme a Villorba e per di più privi di due pedine importanti come Belloni e Pietracci, i biancorossi-granata gettano le basi della vittoria a fine primo tempo per poi dilagare nella ripresa. La prima palla gol del pomeriggio civitanovese è per i locali dell’ex Pesaro Five Angelo Lepretti, con Corvatta costretto agli straordinari su Serantoni lanciato a rete in solitaria. Rispondono Cujec e un ottimo Dario Vitale, con quest’ultimo che colpisce il palo. Da azione di calcio d’angolo anche i locali si costruiscono il loro legno, prima che il pari a occhiali si sblocchi per merito di capitan Ditommaso, lesto come un falco a deviare sul secondo palo un tiro di Cujek. Pochi secondi e proprio lo sloveno, appena dentro l’area, sigla il primo gol personale di serata: 2-0 e tutti negli spogliatoi per l’intervallo.

Nella ripresa, su un campo via via sempre più scivoloso causa condensa, gran bolide di Cujec che si insacca nell’angolino opposto: 3-0 PesaroFano. Sugli sviluppi di una punizione si iscrive a referto anche il giovane Cresto (“puntata” sotto la traversa), anche se il Civitanova ha un sussulto con Buono (1-4). Nemmeno un minuto e Ditommaso corona con una doppietta un’altra grande prestazione fatta di cuore, grinta, determinazione e molto altro ancora (diagonale mancino). Il set è chiuso da Rodrigo Da Silva (destro all’incrocio), col civitanovese Serantoni a rendere la pillola della sconfitta interna meno amara con un bel gol a pochi secondi dal termine.

Finisce 6-2 per l’Italservice PesaroFano (nella foto Danilo Billi un’esultanza di squadra) che con questi tre punti si porta a quota 24, a più 7 sul Comelt Toniolo Milano che a oggi costituisce il confine tra la salvezza e i playout. Certamente i prossimi due impegni dei ragazzi di Osimani sulla carta sono difficilissimi (al Banca Marche Palas con Vicenza sabato prossimo, la sera di venerdì 22 marzo a Cagliari in diretta su Rai Sport), ma anche il calendario dei meneghini non è facilissimo, quando mancano quattro turni alla fine della stagione regolare. Ulteriori info su www.pesarofano.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>