Jacopo Fo: “Il teatro che racconta la realtà”. Sul palco sale l’ambiente, 5 spettacoli green

di 

21 marzo 2013

PESARO – Un cartellone interamente dedicato a efficienza energetica e risparmio nei consumi, ambientato – dal 6 aprile per 2 mesi – tra piccoli scrigni di grande cultura nella Comunità Montana del Catria e del Nerone. Un modo utile e divertente per parlare di natura e diffondere comportamenti eco-sostenibili ad un’ampia e variegata platea.

Un momento dell'incontro

Questo “È tempo di cambiare”, prima rassegna nazionale di teatro eco-sostenibile, organizzata dall’Associazione Eco-Fatto e sostenuta dalla Provincia di Pesaro-Urbino, con il prezioso contributo di altri enti e sponsor. Presentata oggi alla Sala del Consiglio Provinciale di Pesaro Urbino, la prima edizione della rassegna è stata salutata dall’attore e regista Jacopo Fo che il 6 aprile terrà a battesimo il festival alla Sala Capponi di Cantiano con lo spettacolo “Ecologia, follia e dintorni”. In collegamento skipe, da sempre coinvolto nel tema, tra olio di colza ed eco-villaggio solare, Fo ha ribadito il proprio impegno dialogando con Massimiliano Martini, organizzatore della rassegna: «Anche per quella che è la mia storia familiare, son portato a ritenere che il teatro debba occuparsi di problemi reali. Nel mio spettacolo, farò un riassunto di quello che è possibile fare a tutti noi per risolverne alcuni. Dal riscaldamento della piscina, grazie a scarti agricoli che fermentando producono calore, al recupero di biogas dalle acque di fogna. Un’arte che manca di descrivere presente e realtà, non credo sia interessante. È necessario raccontare ciò che sta succedendo, magari con un po’ di senso dell’umorismo.». «Un tema portato sul palco in modo divertente, drammaticamente serio per la nostra economia» è anche il commento di Tarcisio Porto, assessore provinciale all’ambiente, che ha salutato l’evento con soddisfazione. Con lui a sostenere pubblicamente l’iniziativa il vicepresidente provinciale e assessore alla cultura Davide Rossi: «Sono grato all’associazione Eco-Fatto, non solo per il lavoro culturale svolto, quanto anche per aver fatto rivivere i nostri piccoli teatri, consentendoci così di valorizzarli e aprirli al pubblico, in questi tempi in cui i fondi scarseggiano. E l’ha fatto attraverso quello che ritengo un vero e proprio “manifesto politico”, un’alternativa di uscita dalla crisi che parla di decrescita felice e benessere, aprendo prospettive diverse dal neoliberismo alla crisi.» Nell’anno contro lo spreco, salirà sul palco come da programma – il 13 aprile a Piobbico con Patrizio Roversi per “Waterfront – Dialogo sull’acqua” e in chiusura il 18 maggio a Cagli con Massimo Cirri per “-SPR+ECO” – anche l’agronomo Andrea Segré, padre del Last Minute Market, spin-off accademico nato nel 2005 dall’Università di Bologna, che trasforma i beni invenduti e prossimi a scadenza in risorse da ridistribuire alle associazioni. A presentarlo nel dettaglio, Cristina Pala, referente provinciale LMM: «Il progetto, promosso dalla Provincia in collaborazione con Marche Multiservizi ed Aset, coinvolge attualmente 15 Comuni e diverse associazioni. Nel LMM nazionale Pesaro-Urbino è l’esempio di come possa dare buoni frutti la cooperazione e la condivisione d’intenti tra istituzioni pubbliche e aziende che operano concretamente nel settore dei rifiuti. Attualmente stiamo creando una rete, a cui l’associazione Eco-Fatto come altre, hanno richiesto di aderire ed esser coinvolte. E, ad un anno dall’avvio, abbiamo superato le stime che ci eravamo prefissati come obiettivo.»

Un altro momento della presentazione con Jacopo Fo in collegamento

La rassegna prosegue quindi mettendo in agenda la lotta allo spreco. Il 20 aprile al Teatro Comunale di Apecchio sarà la volta dello spettacolo autoprodotto dall’omonima associazione organizzatrice della rassegna, “Eco-Fatto” con Massimiliano Martini (ad igresso gratuito), mentre il 4 maggio al Teatro Conti di Acqualagna andrà in scena “I consumisti mangiano i bambini” di Diego Parassole. Ad accompagnare gli spettacoli sono inoltre previste degustazioni di prodotti tipici locali a km zero, nonché incontri formativi con le scuole.

Biglietti 10€ (ingresso gratuito il 20 aprile per lo spettacolo “Eco-Fatto” ad Apecchio) Pre-vendita: on-line www.liveticket.it e in teatro 2 gg prima dello spettacolo h17/19.30 Info e prenotazioni: ass.eco-fatto@libero.it – telefono 333.9833151/329.3271880

“È tempo di cambiare” è realizzato con il contributo e il patricinio di: Provincia di Pesaro Urbino; Comunità Montana Catria e Nerone; Ambito Sociale 3 Comuni di Cagli, Cantiano, Acqualagna, Apecchio, Piobbico, Serra Sant’Abbondio, Frontone; Istituzione Teatro di Cagli. Si ringrazia Legambiente Marche per il patrocinio gratuito. Sponsor: Gino Girolomoni Cooperativa Agricola; La Saponaria; Sea Gruppo Srl; Suolo e Salute Srl; Imet Spa; Università della Pace; Coop Adriatica. Sponsor tecnici: Providence Studio; Eticare; Cooperativa Il Sorbo; Ondalibera.tv; Ambienteambienti.com

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>