Marco Denti, la giovane promessa del motocross pesarese si racconta

di 

21 marzo 2013

Intervista di Franco Bonaparte a Marco Denti, giovane promessa del motocross nato a Pesaro nel 1995, alla vigilia della prima Gara Regionale di Motocross che si svolgerà domenica 24 marzo a Potenza Picena.

 

Marco Denti, giovane promessa del motocross nato a Pesaro nel 1995

Marco Denti, giovane promessa del motocross nato a Pesaro nel 1995

Ciao Marco. Fra quattro giorni comincia il Campionato Regionale UISP…. Pronto?
“Direi di sì. Ho lavorato molto durante l’inverno, sotto ogni profilo. Sotto quello atletico e sotto quello tecnico”.

Ti alleni solo?
“No! Come ogni sport anche il Motociclismo ha degli allenatori. Il mio si chiama Samuele Gesuato…  è un amico che mi ha sempre guidato in tutta la fase preparatoria. Con lui abbiamo curato tantissimo la tecnica di guida e abbiamo adattato la moto al mio stile di giuda aggressivo”.

Aggressivo?
“Troppo. Fidati… va beh, vieni a vedere il 24 marzo per farti un’idea! A parte gli scherzi, mi sento davvero pronto ad affrontare questa nuova stagione da protagonista, puoi immaginarti quale sia il mio sogno”.

Diventare un pilota professionista, immagino.
“Chiaro”.

Non ti ho chiesto con quale moto corri, Marco.
“Con una TM 125cc, curata direttamente dalla casa madre”.

Chi ti ha visto in allenamento dice che sei cresciuto sotto ogni aspetto, compreso quello umano.
“Speriamo! Non sono più il ragazzino che gareggiava nel Minicross, ma non mi piace atteggiarmi più di tanto. Quello che voglio è farmi notare in pista, per come guido, per i tempi sul giro… fare il figo nei Paddok conta poco, anzi non conta proprio niente. Io sto bene nel Box con i piloti del Team AMSIL e questo mi basta”.

Ultima domanda… posso chiederti una cosa personale?
“Vai”.

Il rapporto con babbo Gaudenzio?
“Tra una litigata e l’altra? (ride, ndr). No scherzo, dai… devo ammettere che senza di lui e di tutta la mia famiglia non sarei sicuramente arrivato dove sono, quindi se ci sono persone che devo ringraziare di cuore sono proprio loro. E dato che me ne dai l’occasione, lasciami ringraziare anche il mio tecnico Samuele, la TM Moto e tutti gli Sponsor… Fratelli Semprucci in primis”.

E allora noi ringraziamo te per averci concesso questa intervista.
“E io voi della UISP perché con quello che fate date la possibilità a tutti i ragazzi come me di praticare questo sport. Il più bello del mondo”.

Grazie ancora Marco, e in bocca al lupo per il Campionato.
“Crepi il lupo. Ci sentiamo dopo la prima gara”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>