Pistola: “Mi auguro un bel pubblico e un derby piacevole”

di 

21 marzo 2013

PESARO – Verso il derby di sabato sera, al PalaMondolce (sabato 23 marzo, ore 20, diretta s Rai Sport 1 e Radio Incontro; arbitri Piersanti e Bartoloni), Chateau d’Ax Urbino e Kgs Pesaro tornano in campo dopo un fine settimana di riposo per le Final Four di Coppa Italia.

Ultimi consigli di coach Pistola a Noemi Signorile

Ultimi consigli di coach Pistola a Noemi Signorile

Bello il contesto – commenta coach Andrea Pistola, allenatore della squadra pesarese -, ma a livello tecnico mi sento di dire che non sono state grandi Final Four, né in semifinale, né in finale, che a Varese non si è vista una grande pallavolo”.

Come vi state avvicinando al derby?

Normalmente. Ci attende una partita sentita, ma fino a un certo punto. In questo momento non abbiamo grosse pressioni. Ci interessa soprattutto fare bene per provare a raggiungere una posizione migliore rispetto all’ottavo posto attuale, per scavalcare Urbino. Credo che le motivazioni di entrambe le squadre siano tese a questa sfida”.

Voi non potete andare oltre il settimo posto, ma Urbino ha ancora qualche, sia pure piccola, possibilità di agguantare la sesta piazza che le eviterebbe di fare il primo turno di playoff.

Penso sia utopistico. I valori sono abbastanza definiti. Le squadre che disputeranno il turno preliminare sono note: Urbino, Pesaro, Giaveno e Bologna. Rimangono da definire gli abbinamenti”.

Visti i precedenti, non sarebbe male – per voi – evitare Bergamo.

E’ tutto relativo: Bergamo, senza la Diouf, è sembrata la squadra più in difficoltà nelle finali di Coppa Italia. Quando tutto si metterà di nuovo in gioco, non sarà un problema chi affrontare”.

La Kgs ha un peccato originale da espiare: perdendo il derby di andata dopo avere dominato il primo set, ha dato ossigeno alla Chateau d’Ax, che, forse, senza quella vittoria, non avrebbe cambiato – positivamente – la stagione.

E’ vero. Ma a dare la scossa a Urbino è stato il cambio di allenatore. Non a caso hanno infilato una serie positiva. Adesso, però, stanno vivendo un momento poco brillante, visto che arrivano da quattro sconfitte consecutive. Sarà una partita proiettata verso il futuro. Sono convinto che sia noi sia loro stiamo preparando i playoff, per arrivare all’appuntamento al meglio delle condizioni fisiche e tecniche”.

Le cronache ducali raccontano di una Chateau d’Ax involuta, quasi la copia di quella prima dell’arrivo di coach Radogna. Non a caso, le percentuali offensive di Lise Van Hecke e Valdone Petrauskaite sono precipitate.

L’ultima volta che ce lo siamo detti, contro di noi hanno fatto i fenomeni. Sono giocatrici molto brave, c’è davvero poco da fidarsi. Ripeto: pensiamo entrambe al futuro, ma proprio per questo sarà determinante l’approccio mentale alla sfida di sabato sera, che è certamente diversa dalle altre. Mi auguro ci sia una buona cornice di pubblico che propizi una partita piacevole”.

Il recupero di Lucia Crisanti può essere la carta in più della Chateau d’Ax?

Innanzi tutto sono molto contento che Lucia abbia ripreso a giocare. Si era fatta male nell’amichevole precampionato con noi e rivederla in campo in così poco tempo, perché l’infortunio era davvero grave, testimonia che lei è stata brava e ha lavorato con grande impegno per recuperare. Dal punto di vista tecnico è sicuramente un valore aggiunto per la squadra urbinate. Lucia ha esperienza e carattere, soprattutto carisma e darà maggiore fiducia alle compagne”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>