Sul Nerone skiroll e tanto altro ancora

di 

22 marzo 2013

skiroll

APECCHIO – La stagione invernale 2012/13 rappresenta per il “Torollski Center” di Michele Ravagli il secondo anno di attività in quota al Rifugio Corsini sul Monte Nerone e la collaborazione con le “Sciovie Monte Nerone”. Una collaborazione che si è rivelata assolutamente vincente come racconta lo stesso Ravagli: “Ha permesso, a noi di far conoscere l’alter-ego invernale dello Skiroll, lo sci di fondo e, alla Società “Sciovie” di introdurre una nuova offerta sportiva”.

C’è stata quindi da subito sinergia e reciproca voglia di crescere tanto che, compatibilmente alle condizioni meteo, si è cercato di creare i migliori presupposti tecnici per la pratica dello sci di fondo. Come le piste sempre battute sia per la tecnica classica che per lo Skating (anello di circa 3 chilometri); la realizzazione di un Campo Scuola a ridosso del Rifugio Corsini; la possibilità di lezioni sia individuali che collettive; il noleggio direttamente al Rifugio e il servizio sciolinatura.

“Il binomio Torollski Center/Sciovie Monte Nerone rappresenta una delle poche realtà, organizzate per lo sci nordico, della Regione Marche – precisa Michele Ravagli -, tanto che, sui rispettivi siti www.scioviemontenerone.it e www.torollski.it ,sono giunte richieste da parte di fondisti provenienti da Gubbio, Ancona, Città di Castello, Jesi, Roma e altre parti d’Italia”.

Ravagli continua: “Tutto questo interesse è linfa vitale per il nostro entroterra che merita di essere pubblicizzato e soprattutto valorizzato, sia per le indiscusse qualità paesaggistiche, che per la professionalità degli operatori dei rispettivi settori (Ristorazione, Sci Alpino, Sci Nordico, Snowboard, Ciaspole e Noleggio Attrezzatura). Siamo solamente all’inizio di tale processo ed assieme ai gestori della stazione sciistica, nella persona di Francesco Martinelli, stiamo fin d’ora (a stagione sciistica ancora in corso) elaborando progetti rivolti alla stagione 2013/14″.

E poi un appello: “Il centro fondo deve crescere in modo continuativo e costante, in un territorio in cui lo sci di fondo non fa parte della cultura sportiva, Per far sì che ciò avvenga, tutti gli attori pubblici e privati devono lavorare in modo assolutamente professionale. Stiamo ricevendo parole di stima ed ammirazione da parte di atleti, dirigenti ed appassionati del Nord d’Italia che, collegati via internet alla nostra pagina facebook, vedono e giudicano i nostri progressi. La strada è ancora lunga, è necessario crederci, credere nello sport, e soprattutto dar qualità all’appennino marchigiano”.

Per maggiore informazioni  www.facebook.com/scifondo.corsini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>