Basket e volley, un mercoledì di recuperi

di 

27 marzo 2013

PESARO – Un mercoledì di passione anche per i tifosi pesaresi di basket e volley. I due tornei di vertice prevedono altrettante partite. A scendere in campo anche le prossime avversarie, sabato 30 marzo, di Scavolini e Kgs. Un motivo in più per seguire, via internet, lo svolgimento delle sfide.

All’Unipol Arena di Casalecchio è in programma Oknoplast Bologna – Sidigas Avellino, recupero della gara – valida per la quinta giornata di ritorno – in programma lo scorso 24 febbraio, ma non giocata perché il sindaco della cittadina emiliana emise un’ordinanza di divieto causa la neve che ricopriva il palasport, ma anche la zona circostante. La società campana contestò il provvedimento, anche perché avrebbe affrontato una Virtus ridotta ai minimi termini, soprattutto senza Peppe Poeta. Si gioca alle ore 20,30 di mercoledì, arbitri Cicoria, Sardella e Terreni.

Da quando sulla panchina della Sidigas si è seduto Cesare Pancotto, la squadra irpina ha invertito la rotta, tanto che un successo a Casalecchio potrebbe anche indurre a sognare di agganciare il treno dei playoff. E la Sidigas – raccontano dalla Campania – recupera Jaka Laković, ma deve fare a meno di Ivanov. Al contrario, la Virtus è in caduta libera: nel girone di ritorno 2 vittorie e 6 sconfitte. Solo la recente vittoria contro Reggio Emilia le ha dato un po’ di ossigeno. Un’eventuale sconfitta con Avellino, a pochi giorni dall a trasferta a Pesaro, le restituirebbe angoscia, fors’anche paura. La storia dello sport è piena di storie di retrocessioni che sembravano impossibili. Una l’ha vissuta proprio Bologna, ma nel calcio, quando la squadra rossoblù allenata da Carletto Mazzone sembrava in grado di lottare per un posto in Europa, ma si ritrovò in serie B perdendo lo spareggio con il Parma.

Dal basket al volley perché mercoledì sera si gioca una gara di recupero anche nel campionato di pallavolo femminile Serie A1. Si tratta della partita tra Banca Reale Yoyogurt Giaveno e Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, posticipata per l’impegno delle emiliane nella sfortunata finale di Challenge Cup. Sfortunata doppiamente, perché alla sconfitta si è aggiunto l’infortunio a un polpaccio di Stefania Sansonna, il libero titolare. Il problema è che anche la riserva, Isabella Zilio, è alle prese con la lombosciatalgia. Le cronache sportive piacentine raccontano che coach Caprara dovrebbe utilizzare in ricezione Federica Valeriano. In ogni caso è una partita molto importante per entrambe le squadre. Piacenza è terza, a un solo punto da Bergamo, che però deve giocare una sola partita, mentre la Rebecchi tre. Sembra probabile il sorpasso, magari già da mercoledì sera. Giaveno ha 13 punti ed è penultima in classifica, ma è reduce da un probante successo a Bergamo e conquistando punti con Piacenza potrebbe fare addirittura un pensierino all’ottavo posto ora della Chateau d’Ax Urbino. Compito non facile, visto che le Togut e compagne sono attese dalla trasferta di Pesaro e dal derby con la Duck Farm Chieri Torino. Con 9 punti disponibili, però, i 18 delle ducali non sono una garanzia. Giaveno – Piacenza si gioca alle ore 20,30, arbitri Simbari e Saltalippi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>