Torneo delle Regioni, solo le marchigiane del futsal continuano l’avventura sarda. Nel calcio a 11 exploit Juniores

di 

27 marzo 2013

Copparoni (Alma Juventus Fano)

CAGLIARI – Prima pagina al calcio a 5 che è stato quello che ha dato le maggiori soddisfazioni al calcio marchigiano in questa avventura sarda del Torneo delle Regioni. In uno spareggio per il secondo posto, la formazione maschile ha superato quella toscana per 6-5 e ha praticamente conquistato, con grande merito, il secondo posto che la fa tornare comunque a casa. Inseriti in un girone di ferro, i ragazzi sono scesi in campo a risultato già acquisito del Veneto (vincitore del girone sconfiggendo la Campania che era in parità fino al 17’ del 2°T). Copparoni, pivot dell’Alma Juventus Fano ha realizzato una rete portando il suo bottino a 2. I ragazzi di mister Angeletti, al quale non hanno potuto dare l’apporto i ragazzi del Pesarofano in quanto la prima squadra gioca il campionato di serie A2, chiudono domani con l’Emilia Romagna. Già qualificate per la semifinale, dove affronteranno il Lazio, le ragazze marchigiane hanno invece perso la partita che le vedeva opposte alle emiliano-romagnole. Nel calcio a 11, bella soddisfazione per la squadra juniores che calcella lo 0 in classifica battendo la Toscana che però si rifà vincendo sia con gli allievi che con i giovanissimi. Per tutte tre le squadre, già eliminate, conclusione domani contro le l’Emilia Romagna per ottenere la migliore classifica possibile ed in particolare per i giovanissimi, per cancellare lo 0 in classifica.

Calcio a 5 maschile, la compagine delle Marche

CALCIO A 5 MASCHILE TOSCANA-MARCHE 5-6 (1-2)
RETI: 6’pt, 9’st e 15’Firmani (M), 16’pt Lopez (T), 20’pt Zizzamia (M), 3’st Pandolfi (T), 4’st Copparoni (M), 12′ ,15’ e 17’ Berti (T), 16’st Pierangeli (M)
TOSCANA: Lauri,Nari, Usai, casamenti, Apolloni, Lepori, Iavita, Pandolfi, Lopez, Berti, Turini Virzi; All. Aliboni
MARCHE: Timm, Di Iorio, Bartolucci, Pierangeli, Qorri, Di Gioacchino, Zizzamia, Cao, Copparoni, De Angelis, Firmani, Lazzari; All. Angeletti

Nicolò Copparoni (A.J.Fano): “Bella e divertente partita, peccato per la sconfitta con il Veneto che ci ha pregiudicato la qualificazione”.
Dopo aver saputo del risultato del Veneto già qualificato le squadre entrano in campo con la testa sgombra e lo spartito della partita ne guadagna. Un continuo ribaltamento di fronte con azioni per entrambe le squadre, nel primo tempo viene premiata la precisione dei marchigiani che chiudono avanti 2-1. Nel secondo tempo le squadre si rincorrono movimentando la gara, a quattro minuti dal termine Pierangeli piazza la zampata vincente regalando ai suoi una vittoria che vale per l’autostima visto che l’unica qualificata del girone D è il Veneto. Domani, ultima partita il Veneto riposa e le Marche ormai seconde, giocheranno contro l’Emilia Romagna mentre fra Campania e Toscana, è lo scontro che decide del terzo posto.

 

Marche calcio a 5 femminile

Marche calcio a 5 femminile

CALCIO A 5 FEMMINILE – MARCHE-EMILIA ROMAGNA 2-3 (0-2)
RETI: 1′ La Ferrara (E), 3′ Savazzi (E), 21′ Magnanti (M), 28′ Catena (M), 35′ L. Falla (E)
MARCHE: Chiaraluce, Apalaghe, Di Buò, Mazzacane, Xhaxho, Mencaccini, Magnanti, Ciccioli, Giosuè, Catena, Marani, Fermani; All. Angeletti
EMILIA ROMAGNA: Contesini, De Candia, Savazzi, Chierici, Antonecchi, La Ferrara, G. Falla, Grassi, Montorio, Oliva, L. Falla, Galavotti; All. Villa
ARBITRI: Pasquini e Loddo di Cagliari

L’ultima gara del girone D che chiude la fase eliminatoria è Marche contro Emilia Romagna. Una partita che a fine classifica ha poco da segnalare, visto che alla seconda fase, le semi-finali, hanno già matematicamente accesso le ragazze marchigiane. Non per questo però la gara è blanda ma anzi le emiliane giocano con grinta ed una gran fame di vittoria che spiazza la squadra avversaria e nell’arco di 3 minuti subisce un uno-due stile pugilistico che manda al tappeto le Marche fino a fine primo tempo. Il mister “Il Mitico Villa”, così chiamato hai tempi della sua esperienza bolognese in serie A, prepara la partita in modo maniacale e trasmette alle sue ragazze la grinta e la voglia di vincere che lo contraddistingueva. La rete dell’1 a 0 è di La Ferrara con una botta incredibile che fulmina Chiaraluce. Al 3′ invece è Savazzi che raddoppia con una rete acrobatica su indecisione di difesa e portiere. La ripresa si apre al 21′ con Magnanti che con una spaccata anticipa l’uscita di Contesini e segna il 2 a 1. L’orgoglio delle ragazze di mister Battistini cresce dopo il gol e si creano numerose occasioni, una di queste al 23′ quando solo il miracolo della difesa di Oliva che di ginocchio respinge sulla linea a portiere battuto salva il risultato. Al 28′ arriva il pari con Mencaccini che scarica un destro violento dai 20 metri che batte Contesini. Ma la rete decisiva arriva al 35′ con L. Falla, dopo aver stoppato il pallone si gira e sfodera un collo destro e sfruttando una deviazione decisiva spiazza il portiere. Da sottolineare la prova del capitano Mencaccini e di Oliva.

 

CALCIO A 11 JUNIORES – TOSCANA-MARCHE 0-1
RETI: 31’st Busilacchi (M)
TOSCANA: D’Ambrosio, Barnini, Benedetti (22’st Farini), Bini (8’st Chiarusi), Bondielli (16’st Colombani), Ceccarelli, Davini, Giacovelli (29’st Ulivieri), Lumini (32’st Vodo), Sabatini, Simonetta; All. Bartalucci
MARCHE: Lori, Bellucci, Busilacchi, Cacopardo, Calvaresi, Ciucci (15’st Ricci), Iori, Molini (22’st Gregorini), Papa (28st’ De Caro), Pigliacampo, Vitali (30’st Kakuli); All. Cremonesi
ARBITRO: Pazzola, con l’assistenza di Deriu e Porcu.
NOTE: ammoniti 17’p Benedetti (T), 28’st Ceccarelli, 17’st Ricci (M) 45’st Busilacchi (M), 24’st Vitali (M), 34’st Kakuli (M); espulso al 48’st con rosso diretto Davini (T) per condotta violenta.

Le due formazioni scendono in campo consce del fatto che i giochi per qualificarsi alle semifinali son stati chiusi dalla rappresentativa veneta, ed è forse per questo che la qualità del gioco espresso in campo lascia molto a desiderare. Tutto il primo tempo è una serie continua di passaggi sbagliati o conclusioni sbilenche da ambedue le formazioni, che prediligono le giocate singole quasi come se giocassero senza uno schema ben preciso. Nella ripresa si riparte con lo stesso ritmo, ma incominciano ad aprirsi spazi interessanti per gli attaccanti, come al 6′ del secondo tempo per i toscani, che con una punizione dai 30 metri sfiorano il goal con Barnini: il suo tiro a girare colpisce l’esterno della rete all’altezza dell’incrocio dei pali, dando l’illusione della realizzazione al pubblico sugli spalti. Al 21′ dagli sviluppi di un corner l’attaccante marchigiano Ricci colpisce al volo di collo pieno: ma è centrale e il portiere devia in angolo. A questo punto le Marche ci mettono più grinta, e al 31′ raggiungono il vantaggio grazie a Busilacchi che sfrutta una ribattuta per insaccare, coordinandosi in mezza rovesciata. Pochi minuti più tardi ci riprova Iori che salta l’uomo e a tu per tu con D’Ambrosio spreca il raddoppio tirando vicino al portiere, che riesce a deviare in calcio d’angolo. I marchigiani, pur senza grandi manovre di gioco, riescono a segnare sul tabellino una vittoria utile soltanto ad eliminare quello zero dalla classifica generale.

 

CALCIO A 11 ALLIEVI TOSCANA-MARCHE 2-1 (0-0)
RETI: 1′ st Mussi(T), 16′ st Pazzi(M), 17′ st Keqi (T).
TOSCANA: Cipriani, Ammannati, Bindi (37′ st Torrini), Centi, Di Cosimo (13′ 2st Giacomelli), Giani (36’2st Donnini), Giovanchelli (29′ pt Bruni, 40′ 2st MIchelotti), Keqi (36′ st Paccagnini), Landi, Mussi, Turini; All. Mannelli
MARCHE: Ayoub, Cuomo, Di Silvestre (26′ st Traini), Gregorini, Pensalfine (10′ st Pazzi), Pierandrei, Radi (10′ st Corini), Remedi, Rossi, Sassaroli, Vallorani; All. Galizzi
ARBITRO: Poddighe di Sassari

La partita inizia con le Marche lanciate in avanti a impostare la fase offensiva. Al 10′ punizione di Radi che scodella al centro ma nessun compagno riesce a impattare in rete: palla spazzata via dalla difesa. Dopo 17 minuti la gara risulta equilibrata con le formazioni che non si stanno risparmiando. Punizione al 23′, la Toscana da circa 25 metri riprova con una conclusione debole e centrale. Termina la prima frazione di gioco sullo zero a zero. La ripresa inizia subito con la Toscana che passa in vantaggio dopo un minuto esatto con Mussi, che approfitta di un uscita a vuoto del numero 1 marchigiano, si ritrova la palla sui piedi a porta sguarnita ed è un gioco da ragazzi buttarla in rete. Al 6′ ancora la toscana crea un’altra palla gol con Bindi che coglie da 25 metri una traversa. Ma le Marche non ci stanno e al 12′ pareggiano il numero delle traverse con Sassaroni. La gara aumenta di tensione con la squadra marchigiana determinata a pareggiare, ed ecco che al 16′ riagguantano il risultato con Pazzi grazie ad uno scambio di prima che libera l’attaccante dove con un bel pallonetto scavalca il portiere e si deposita in rete. La reazione toscana è rabbiosa e dopo un minuto le distanze sono di nuovo ristabilite con Keqi, grazie a un destro a giro che finisce sotto il sette alla sinistra del portiere. Nel finale le Marche spingono di più, specialmente sulle fasce, ma sono bravi i difensori toscani a contenerli.

 

CALCIO A 11 GIOVANISSIMI – TOSCANA-MARCHE 1-0 (1-0)
RETI: 19′ pt Benedetti rig.
TOSCANA: Bargagli, Benedetti, Boccafogli, Cinque (20’st Giuntini), De witt, Frullini (1’st Bianchi), Gammuto (1’st Brilli), Giuntini, Imbrenda (17’st Galeotti), Karahoxha, Lecceti Perazzoni (10’st Bertacca); All. Nerozzi.
MARCHE: Domenicucci, Carmelengo, Castellani, De Martino (30’st Di Stefano, Filippetti (10’st Patrigniani), Lucciarini, Mancini (18’st Bonvini), Paolini, Odianose (22’st Treccozzi), Pierpaoli, Stefanelli; All. Palanca.
ARBITRO: Urtis di Sassari
NOTE: ammonito Karahoxha (T)

Edoardo Stefanelli (Valfoglia): “E’ stata una partita molto fisica che è stata condizionata dal forte vento. Non abbiamo sofferto particolarmente, anche perchè la Toscana giocava sempre palla lunga e pedalare infatti io e Pierpaoli, l’altro difensore centrale, non abbiamo avuto problemi in quanto di testa siamo abbastanza bravi entrambi. Purtroppo abbiamo preso un rigore contro netto e i nostri attaccanti non sono quasi mai stati concreti. Dispiace che il torneo si sia chiuso nel modo peggiore ma mi sono divertito molto e soprattutto ha avuto la possibilità di fare molta esperienza negli scontri fisici. Per le Marche in questo torneo poca fortuna, poichè anche oggi gli avversari erano al nostro livello, anzi tecnicamente inferiori”.

La partita comincia a toni bassi con le squadre che si studiano. Al 10′ arriva la prima ghiotta occasione per la Toscana con Benedetti che lascia partire un destro secco e preciso all’incrocio, ma è ottima la risposta del portire marchigiano. Al 14′ un tiro-cross di Imbrenda sorprende Domenicucci ma il pallone sorvola la traversa. Al 19′ il macth si sblocca: rigore trasformato da Benedetti, con la palla che s’insacca alla sinistra del portiere. Le Marche non riescono fino a questo momento a creare azioni da gol. Primo tempo che si conclude con il vantaggio toscano dopo un primo tempo scarso di emozioni. Il secondo tempo inizia con la Toscana che sbaglia un gol da pochi metri dalla porta, cross raso terra di Benedetti (fino a questo momento il migliore in campo dei suoi) con Imbrenda che arriva in ritardo sul secondo palo. Al 14′ Benedetti ancora pericoloso davanti al portiere Domenicucci che compie un autentico miracolo. Le Marche non riescono a reagire, il centrocampo toscano è ben messo in campo e riesce a chiudere le ripartenze marchigiane. Al 25′ Boccafogli ri rende pericoloso da fuori area ma ancora una volta Domencucci nega il il secondogol per i toscani. Al 30′ arriva il primo tiro in porta su punizione da parte delle Marche con Stefanelli, ma niente da fare: la palla viene parata tranquillamente da Bargagli. Al 34′ nuova azione delle Marche con Odianose che tira troppo a giro e si spegno a 3 metri dalla porta. Finalmente le Marche iniziano a crederci e continuano ad attaccare ma il tempo a disposizone non basta: l’arbitro chiude le ostilità dopo un match poco divertente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>