Una grande Saccomani non basta a Giaveno

di 

28 marzo 2013

PESARO – La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza espugna (1-3) Giaveno, sorpassa Bergamo e da stasera è seconda in classifica. Alla squadra di Caprara i ringraziamenti della Chateau d’Ax Urbino, che in caso di successo delle piemontesi avrebbe sentito il loro fiato sul collo.

Laura Saccomani 1

Laura Saccomani in maglia Scavolini (foto Marco Giardini)

Eppure, a dispetto dell’ennesima sconfitta, Giaveno è piaciuta e non sarà avversario facile per la Kgs, che l’affronterà sabato, e per chi, tra Pesaro e Urbino, se la troverà di fronte nel primo turno dei playoff che inizieranno il 10 aprile con gara 1 degli ottavi di finale. La migliore delle piemontesi è stata l’ex colibrì Laura Saccomani, che a dispetto di una ricezione personale non felice (22% positiva, 22% perfetta) ha attaccato con un ottimo 45% (17/38) e messo giù 2 muri. Sarà un’ex assai pericolosa per la squadra di Pistola.

La Rebecchi Nordmeccanica parte bene, ma la risposta di Giaveno è immediata. Si assiste a un primo set equilibrato, rotto sul 10-16 grazie alle bordate in diagonale di Floortje Meijners che propiziano il vantaggio ospite: 17-25.

Togut e compagne pareggiano subito il conto dopo avere rischiato lo 0-2. In vantaggio 21-18, le piemontesi si fanno raggiungere. Il punto decisivo è un’invasione di Nicolini, che coach Caprara ha utilizzato in sestetto al posto dell’ex pesarese Martina Guiggi: 25-23.

Risultato in parità, terzo set in equilibrio. Nelle gambe delle piacentine forse pesa anche la trasferta e la lunga partita di Krasnodar, nella sfortunata finale di Challenge Cup. Entra anche Guiggi. Ma  è ancora l’olandese campionessa italiana con Busto Arsizio a decidere il parziale: 21-25.

La Rebecchi Nordmeccanica non si concede ulteriori distrazioni e il terzo set non ha storia: 19-25. Da segnalare che le emiliane hanno giocato con Valeriano nel ruolo di libero, causa gli infortuni di Sansonna e Zilio, ma hanno avuto una grande prestazione da Ferretti, che a dispetto di una ricezione non esaltante, ha servito nel migliore dei modi le sue attaccanti.

 

IL TABELLINO

GIAVENO: Cecchetto, Togut 12, Dall’Ora 12, Saccomani 20, Molinengo (L), Donà 11, Pincerato ne, Luciani 3, Kauffeldt 5, Dalia 2, Napolitano Senkova 1. All. Napolitano
PIACENZA: Valeriano (L), Leggeri 14, Turlea 13, Meijners 24, Secolo, Nicolini 5, Ferretti 3, Sansonna ne, Guiggi 4, Radenković, Lucia Bosetti 18. All. Caprara
ARBITRI: Simbari e Saltalippi
PARZIALI: 17-25; 27-25; 21-25; 19-25 in 106 minuti
STATISTICHE DI SQUADRA: Giaveno: battute 85, errori 7, ace 2. Ricezioni 89, errori 8, positiva 71%, perfetta 49%. Attacchi 137, errori 7, muri subiti 8, punti 57, 42%. Muri fatti 7. Piacenza: battute 99,  errori 6, ace 2. Ricezioni 74, errori 6, positiva 64%, perfetta 49%. Attacchi 144, errori 12, muri subiti 6, punti 71, 49%. Muri fatti 8.

 

LA CLASSIFICA

Busto Arsizio 43, Piacenza 33, Bergamo 31, Conegliano 28, Villa Cortese 26, Chieri 25, PESARO 21, URBINO 18, Giaveno 13, Bologna 8

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>