Si sente male in mare, lo salva la Guardia costiera

di 

2 aprile 2013

Capitaneria di porto guardia costiera

La Motovedetta S.A.R. (Search and Rescue) CP 872 della Guardia costiera di Pesaro

PESARO – Nelle prime ore del giorno è stata condotta dagli uomini della Capitaneria di Porto un’importante operazione di salvataggio della vita umana in mare in collaborazione con il personale sanitario del Servizio 118 e del Centro Internazionale Radio Medico.

Nella notte era infatti pervenuta via radio alla locale Guardia Costiera, da parte di un’imbarcazione da pesca in attività a circa cinque miglia dal Porto di Pesaro, una richiesta di soccorso relativa ad un marinaio che presentava un serio malessere fisico derivante dalla recente assunzione di un prodotto farmacologico.

Veniva immediatamente disposta l’uscita in mare della Motovedetta S.A.R. (Search and Rescue) CP 872, in dotazione alla locale Autorità Marittima, con a bordo il personale sanitario del Servizio 118 e contestualmente si attivava il C.I.R.M. Centro Internazionale Radio Medico.

L’equipaggio della Capitaneria di Porto intercettava prontamente in mare l’unità da pesca con a bordo il marittimo che versava in stato di shock ed una volta affiancatosi a questa, il marinaio veniva trasbordato dal peschereccio sulla motovedetta, dove il personale sanitario si accingeva a prestare le prime urgenti cure del caso.

Poco dopo l’1.30 la Motovedetta S.A.R. raggiungeva la banchina commerciale del Porto di Pesaro ed il malcapitato veniva trasbordato a terra, dove un’ambulanza lo attendeva per il pronto trasferimento all’Ospedale.

Il pescatore soccorso in mare, 28 anni, nazionalità tunisina, è attualmente fuori pericolo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>