Fornisce droga in cambio di copertura e aiuto

di 

12 aprile 2013

Carabinieri di Fossombrone

Carabinieri di Fossombrone

FOSSOMBRONE – Operazione antidroga dei carabinieri di Fossombrone: arrestato uno scaltro spacciatore originario della Macedonia e denunciate altre sette persone per “concorso nella detenzione e nello spaccio di cocaina ed hashish ”.

I militari della stazione carabinieri di Fossombrone lo hanno seguito per settimane  monitorando i suoi frequenti spostamenti, prevalentemente tra Fossombrone, Saltara e Sant’Ippolito, ed i contatti che aveva con altri sette giovani del luogo che lo coadiuvavano nell’attività di spaccio di cocaina ed hashish. Ai militari non era sfuggita la presenza di E. N., 25enne originario della Macedonia, già noto alla giustizia, formalmente operaio e residente a Fossombrone, nei pressi di alcuni bar e sale giochi frequentati da giovani  dediti al consumo di sostanze stupefacenti, quali cocaina ed hashish. Lo straniero, dicono i carabinieri, spacciava direttamente avvalendosi, talvolta, delle altre sette persone, tra le quali due sempre di nazionalità macedone ed una donna, tutte di età compresa fra 24 e 20 anni, residenti a Fossombrone, che lo agevolavano nell’attività di spaccio in cambio di alcune dosi di sostanze stupefacenti.

Questa mattina i militari hanno eseguito una serie di perquisizioni nella zona di Fossombrone e Sant’Ippolito procedendo all’arresto del 25enne, che è stato posto agli arresti domiciliari in quanto colpito da ordinanza di custodia cautelare emessa all’Ufficio Gip del Tribunale di Urbino per “concorso in detenzione e spaccio di sostanze tupefacenti”, a seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Urbino. I militari, inoltre, hanno notificato sette avvisi di garanzia per gli stessi reati nei confronti dei complici dell’arrestato.

Complessivamente sono una quindicina i casi di spaccio che i carabinieri della stazione carabinieri di Fossombrone sono riusciti a documentare in alcuni mesi di indagini che hanno fatto emergere come il fenomeno dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti sia molto diffuso tra i giovani dell’entroterra fanese. Nel corso delle verifiche di polizia precedentemente eseguite dai carabinieri di Fossombrone diversi giovani sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo – Prefettura di Pesaro e Urbino, quali consumatori di sostanze stupefacenti, in quanto trovati in possesso di piccole quantità di stupefacenti che detenevano per uso personale ed acquistate direttamente dal macedone o tramite i complici, per l’adozione dei provvedimenti amministrativi di competenza, fra i quali la sospensione della patente di guida e la sottoposizione a programma terapeutico riabilitativo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>