Gabicce, trovato il corpo della donna morta suicida

di 

14 aprile 2013

GABICCE – L’hanno ritrovata questa mattina, senza vita, dopo averla cerca per tutto il tardo pomeriggio di ieri: si era suicidata, nel luogo del suo passato felice, uno gesto estremo studiato e spiegato con un biglietto lasciato nell’auto, una Smart, lasciata nei pressi della baia della Vallugola, che poi ha dato l’allarme. La salma è stata recuperata e poi portata nel porto di Gabicce.

La donna, 55 anni, originaria di Bologna, secondo le prime informazioni raccolte era stata licenziata un anno fa (leggi qui). L’ennesima tragedia causata dalla crisi economica e dall’immobilismo dell’attuale politica.

IL COMUNICATO DELLA GUARDIA COSTIERA

Poco fa la Giardia costiera ha diramato il seguente comunicato:

“​Nelle prime ore della mattinata odierna è stata condotta dagli uomini della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Pesaro un’operazione di ricerca e soccorso di una persona dispersa in mare.

L’emergenza è scattata alle ore 16:30 di sabato, quando giungeva via radio alla locale Guardia Costiera la segnalazione da parte dei Carabinieri del Comando di Gabicce Mare, del ritrovamento di un’automobile lasciata incustodita presso il porticciolo turistico di baia Vallugola, con al suo interno un messaggio in cui lo scrivente indicava chiaramente l’intenzione di togliersi la vita.

Prontamente la Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Pesaro, si attivava effettuando ricerche via mare, inviando sul posto la dipendente Motovedetta S.A.R. CP 872, adibita a servizio di ricerca e salvataggio, la moto d’acqua dei Vigili del Fuoco e un gommone dell’associazione di volontariato SUB Tridente di Pesaro. Le operazioni proseguivano fino a tarda serata, anche via terra, con esito negativo.

Nella mattinata odierna sono riprese le operazioni di ricerca a cura del personale della Guardia Costiera di Pesaro e del nucleo dei sommozzatori di San Benedetto del Tronto, il cui impiego è stato reso possibile grazie alla autorizzazione della Direzione marittima di Ancona.

Il personale subacqueo intervenuto, grazie anche a condimeteo favorevoli, ha individuato un corpo sott’acqua, in prossimità dell’imboccatura del porticciolo di baia Vallugola.

Si trattava di un corpo senza vita, successivamente identificato nella persona scomparsa il giorno precedente, tale D. C., di sesso femminile e di anni 55, di cui era stata data segnalazione”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>