Agopuntura contro ansia e depressione: a Urbino il dottor Cucci

Mauro Cucci

Mauro Cucci

URBINO – L’agopuntura non solo come rimedio per alleviare il dolore, ma  anche come approccio complementare alla medicina tradizionale per affrontare lansia, la depressione e il disagio emotivo. Di tutto questo si parlerà a Urbino giovedì 18 aprile 2013, alle ore 20.45, nella sede del Polo di Medicina Integrata / Istituto di Medicina Naturale, in Via dei Gelsi n.2 (Zona Gadana). A condurre la serata a ingresso libero sarà il dottor Mauro Cucci, medico, neuropsichiatra, agopuntore, psicoterapeuta e fitoterapeuta.   L’appuntamento vuole essere un’occasione informativa per tutti coloro che sono incuriositi dalle tecniche di agopuntura che fanno riferimento  alla millenaria cultura cinese.   Ma sarà anche utile per coloro che già conoscono queste pratiche e ne vogliono approfondire le diverse applicazioni.  Durante la serata sarà possibile aprire un vero e proprio dialogo fra pubblico ed esperto.

“Quello dell’agopuntura – spiega il dottor Cucci – è un approccio “olistico”: il paziente arriva da noi perché ha un problema specifico, ma poi, dopo essersi sottoposto a diverse sedute, scopre di sentirsi meglio “globalmente”.  Tramite queste discipline di origine antichissima, in molti casi si può veramente concorrere a recuperare la qualità della vita”.

Agopuntura e medicina tradizionale non si pongono quindi in contrapposizione, ma si possono integrare, avendo come ultimo obiettivo il benessere della persona. «La millenaria cultura medica orientale -aggiunge Mauro Cucci– tiene conto della unicità della persona.  Ecco perché ogni intervento viene eseguito in modo del tutto personalizzato. Inoltre – conclude il dottor Cucci – il grande vantaggio dell’agopuntura è che, a parità di benefici, non ha gli effetti collaterali negativi della pura terapia farmacologica”.

Istituto di Medicina Naturale 0722-351.420 / Numero verde 800-96.86.97,   www.facebook/medicinanaturale, www.istitutomedicinanaturale.itinfo@istitutomedicinanaturale.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>