Ippaso: “Sutor, finalmente vinciamo noi. Grazie Scavolini, grazie Zare”

di 

22 aprile 2013

di Davide Ippaso 

 

PESARO – Abbiamo finalmente vinto contro i sutorini, contro i nostri “cugini” delle basse Marche, coloro che ci hanno sempre irriso ultimamente dicendo che l’unica vera pallacanestro era la loro, disprezzando quello che noi siamo stati per decenni (colpa anche nostra che gli abbiamo permesso di vincere troppi derby uno dietro l’altro).

Menomale che il nostro coach ha messo un po’ di pepe sulla sfida dicendo di avere comunque rispetto per chi ha fatto la storia della pallacanestro italiana e risvegliando un orgoglio nei nostri giocatori che è stato il vero protagonista di questa meravigliosa vittoria.

Vincere in casa loro dopo la sconfitta dell’andata ci ha regalato una bella gioia, quella ciliegina in più sulla bellissima rincorsa del girone di ritorno che ci ha permesso di arrivare alla salvezza e di superare pure l’odiata (sportivamente parlando…e non) Bologna.

Markovski in panchina. Foto Fraternale Meloni

Ringraziamo tutti i giocatori per questa vittoria insperata e in particolar modo Tarence Kinsey che ci ha lasciati, prima del derby, per andare a giocare in Spagna. Kinsey si è dimostrato un grande giocatore e ottimo professionista, un atleta esplosivo che ci ha deliziato con la sua super difesa e le sue movenze feline. Gli auguriamo un mondo di bene e una carriera folgorante.

Per il resto aspettiamo buone nuove per il prossimo anno. Confidiamo nell’arrivo di uno sponsor che creda in Pesaro e nel suo immenso bacino di tifosi, ma anche nella non uscita dalla scena cestistica italiana di Scavolini. Oramai questo nome è legato in maniera indissolubile alla Pesaro del basket e continuare senza di lui vorrebbe dire perdere una parte della nostra tradizione a cui tutti siamo affezionati.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>