Cna: “Fate presto, servono misure per le imprese”

di 

25 aprile 2013

PESARO – La CNA di Pesaro e Urbino nel commentare positivamente lo sblocco della situazione a livello di Governo, rinnova gli appelli alla politica a fare presto. Dopo sessanta giorni le imprese non possono continuare ad aspettare ed il piano di riforme che attende di essere varato non può in alcun modo essere rinviato.

 

Operaio

Operaio al lavoro in fabbrica

Soprattutto ora con le imprese che stanno vivendo una crisi senza precedenti con oltre 2.000 aziende artigiane (in prevalenza del mobile, della meccanica, dell’edilizia, del trasporto, del tessile), che in questi ultimi cinque anni hanno chiuso i battenti in provincia di Pesaro e Urbino.

 

“Ed è proprio a coloro che nonostante tutto continuano a resistere che bisogna iniziare a dare risposte. A cominciare – dice Moreno Bordoni, segretario provinciale della CNA – dall’introduzione di una serie agevolazioni sul costo del lavoro; a misure che servano a ridare slancio all’economia ed in particolare alla riduzione del peso fiscale, ad una diversa politica del credito, a interventi volti a sbloccare il mercato interno. Non basta. La crisi è drammatica ed è per questo che le aziende debbono poter guardare con fiducia all’estero cercando misure che favoriscano l’internazionalizzazione e che cerchino di creare reti tra le imprese”.

 

La CNA di Pesaro e Urbino si augura che in questa fase prevalga il senso di responsabilità e che si arrivi al più presto ad una soluzione in grado di ridare un Governo stabile al Paese.

 

“Il mondo della piccole imprese – conclude Bordoni – non starà alla finestra. Saremo attenti a tutto ciò che il mondo della politica metterà in campo e saremo in prima linea per stimolare tutti a fare la propria parte da subito”.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>