Tra arresti, droga e munizioni sequestrate

di 

27 aprile 2013

Carabinieri Cagli

Carabinieri al lavoro

CAGLI – Carabinieri di Cagli  incrementano i servizi di controllo del territorio. Il risultato? Tre gli arresti eseguiti, con sequestro di stupefacenti, munizioni e un’autovettura rubata.

Negli scorsi giorni i carabinieri della stazione di Cagli, con l’ausilio dei colleghi del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Fano, hanno eseguito una serie di controlli sui territori di Cagli e  Frontone per la prevenzione e la repressione dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso delle verifiche un 20enne già noto alla giustizia è stato tratto in arresto con le accuse di “detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e detenzione illegale di munizioni”. I militari raccontano che deteneva illegalmente 15 grammi circa di hashish suddivisi in diverse dosi, un bilancino elettronico di precisione, materiale vario per confezionare le dosi e tre cartucce calibro 12. Il giovane, dopo l’arresto, è stato posto in regime di arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza.

Un pregiudicato 50enne, colpito da ordinanza restrittiva della libertà personale emessa dall’autorità giudiziaria perché responsabile di atti persecutori nei confronti della ex moglie, è stato posto agli arresti domiciliari. Un 54enne è stato, invece, tratto in arresto in quanto deve scontare la pena di mesi quattro di reclusione per “guida senza patente e sotto l’influenza dell’alcol”. E’ stato quindi sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione di residenza.

Due romeni di 25 e 18 anni, già noti alla giustizia, sono stati fermati e controllati nella periferia cittadina mentre si aggiravano con fare sospetto nei pressi di alcune palazzine ove in precedenza si erano verificati dei furti. Per i due è stata formulata alla Questura di Pesaro e Urbino una proposta di “rimpatrio con foglio di via obbligatorio e contestuale divieto di ritorno”. Recuperata un’autovettura Lancia risultata rubata nei giorni scorsi in altro comune della provincia di Pesaro e Urbino. L’autovettura è stata restituita al proprietario.

Due persone, un 21enne ed un 42enne sono stati denunciati per “guida in stato di ebbrezza, in quanto sorpresi alla guida delle rispettive autovetture in stato di alterazione psicofisica derivante dall’abuso di alcol. Diversi locali pubblici della zona e loro frequentatori sono stati sottoposti a verifiche di polizia finalizzate ad accertare l’eventuale detenzione e consumo di sostanze stupefacenti. Alcuni giovani trovati in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana, che detenevano per uso personale, sono stati segnalati dai carabinieri di Cagli all’U.T.G. – Prefettura di Pesaro e Urbino, quali consumatori di sostanze stupefacenti,  per l’applicazione delle sanzioni accessorie previste dalla normativa sugli stupefacenti, quali la sospensione della validità della patente di guida e la sottoposizione a programma socio-terapeutico e riabilitativo, mentre lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>