Contributi in favore degli emigrati marchigiani all’estero. Come fare domanda

di 

29 aprile 2013

PESARO – Nell’ambito delle iniziative della Regione Marche a favore degli emigrati marchigiani, Il Comune di Pesaro (assessorato alle Politiche sociali – Promozione sociale) e i Comuni di Colbordolo, Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, Sant’angelo in Lizzola, Tavullia dell’Ambito Territoriale Sociale n. 1 informano che sono aperti i termini per la presentazione delle domande di ammissione ai contributi per il reinserimento degli emigrati marchigiani nel territorio regionale, per la promozione di scambi giovanili e per iniziative di accoglienza a favore di anziani mai rientrati nel proprio luogo di nascita o di emigrazione.

 

comune pesaro LOGO

In particolare sono previsti contributi per:

a) agevolare l’inserimento nell’ordinamento scolastico nazionale dei figli di emigrati;

b) l’avviamento sul territorio regionale di attività produttive in forma singola o associata;

c) gli emigrati rimpatriati in disagiate condizioni economiche sia per le spese di viaggio di rientro e trasporto delle masserizie, sia per le spese di trasporto nei Comuni di origine delle spoglie di emigrati o dei loro familiari, ovvero per le spese di rientro nei paesi di emigrazione in caso di decesso in Italia;

d) gli emigrati in disagiate condizioni economiche che in occasione di soggiorni nelle Marche, debbano sostenere per gravi e certificati motivi di salute spese impreviste di permanenza nella regione.

 

Sono inoltre previsti contributi per iniziative proposte da associazioni o federazioni di marchigiani all’estero, da realizzarsi entro l’anno 2013,

 

1) di promozione di scambi giovanili per mantenere vivo il legame tra le comunità locali e i corregionali residenti all’estero;

2) di accoglienza sia verso singoli o gruppi di corregionali residenti all’estero che visitano temporaneamente la nostra regione o che non abbiano fatto rientro nel proprio Comune di origine da oltre trent’anni.

 

DESTINATARI

Sono destinatari del contributo economico gli emigrati marchigiani (per origine), loro familiari o discendenti (discendenza fino al terzo grado) e relativamente ai punti 1) e 2) le associazioni e federazioni di emigrati, iscritte all’Albo regionale delle associazioni che operano a favore degli emigrati marchigiani (di cui all’art. 12 L.R. 39/97).

 

TERMINI E MODALITA’ DI PRESESENTAZIONE DELLE DOMANDE:

Le domande di contributo, redatte secondo il modello fornito, accompagnate da copia di un documento di identità valido, dovranno pervenire

 

entro il 24 maggio

 

– per i cittadini residenti nel Comune di Pesaro all’Ufficio Protocollo – Sportello Informa&Servizi – Largo Mamiani n. 11;

 

– per i cittadini residente nei Comuni di Colbordolo, Gabicce Mare, Gradara, Mombaroccio, Monteciccardo, Montelabbate, Sant’angelo in Lizzola, Tavullia agli uffici Protocollo dei propri comuni di residenza.

 

 

Alle domande relative ai punti a), b) e c) dovrà essere obbligatoriamente allegata la dichiarazione del Consolato attestante il rientro definitivo nella Regione Marche.

Per reperire i modelli di domanda e informazioni rivolgersi a:

 

– Comune di Pesaro – Urp (Ufficio Relazioni con il Pubblico) – presso lo Sportello Informa&Servizi – largo Mamiani n. 11 tel: 0721/387400, e-mail: urp@comune.pesaro.ps.it, sito internet all’indirizzo www.comune.pesaro.pu.it, sotto l’area tematica Politiche per il sociale;

 

–         Comuni Ats n. 1 – Servizi sociali dei Comuni di residenza

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>