Quando la pizza sposa i legumi del Montefeltro

di 

30 aprile 2013

LUNANO – Dall’incontro tra due prodotti della tradizione, un sapore nuovo, tutto da provare: ha riscosso un ottimo successo la prima delle otto serate dedicate all’iniziativa “La pizza incontra i legumi del Montefeltro” promossa da Confesercenti, Federazione dei Ristoratori e Consorzio dei Legumi del Montefeltro, con la collaborazione della Mostra Micologica Regionale di San Sisto e di In.Pu.T. Pesaro.

Numerose, infatti, le prenotazioni registrate in occasione dell’evento che si è svolto nei giorni scorsi al ristorante “La Locanda del Torrione” di Pietrarubbia e che ha permesso ai presenti di gustare tre pizze a base di legumi locali, accompagnate da un calice di birra artigianale – o da un calice di vino Igt del territorio – al prezzo promozionale di 12 euro.

Nello specifico, sono state proposte le pizze “speciali” “Bianca di Montefiorentino” con ceci, mozzarella ed erbe locali, ‘Bianca di San Sisto’ con mozzarella, lenticchie di montagna e funghi del territorio e ‘Bianca del Sasso Simone’ con mozzarella, ceci, lenticchie e prosciutto di Carpegna Dop o tipico locale.

La promozione prosegue con le stesse modalità fino al 24 maggio in altri sette ristoranti del Montefeltro “storico”.

Ecco il calendario delle serate (prenotazione obbligatoria): venerdì 3 maggio – La Gatta (Lunano – tel. 0722.70117), giovedì 9 maggio – Paradiso (Piandimeleto – cell. 331.4867117), venerdì 10 maggio – Jolly La Matta (Novafeltria – tel. 0541.926345 – cell. 366.3636263), giovedì 16 maggio – Pian del Bosco, (Perticara di Novafeltria – tel. 0541.927600), sabato 18 maggio – ‘Da Emilio’ (San Sisto di Piandimeleto – tel. 0722.740223), mercoledì 22 maggio – ‘Tanha’ (Talamello – tel. 0541.921231), venerdì 24 maggio – ‘Da Silvana’ (Carpegna – tel. 0722.77621).

 

“Con questa iniziativa proseguiamo nel progetto, già avviato con la Compagnia del Montefeltro, di promuovere il territorio in maniera unitaria – spiega Giorgio Bartolini direttore Confesercenti del Montefeltro – oltre che nell’intento di valorizzare le produzioni tipiche locali e la ristorazione di qualità. Cerchiamo, in questo modo, sia di incentivare il lavoro degli operatori del settore, che la crisi sta mettendo in seria difficoltà, sia di favorire i consumatori, che trovano ottimi prodotti a prezzi competitivi. Il successo della prima serata dell’iniziativa premia questa nostra scelta e ripaga il lavoro dei ristoranti aderenti”.

“Lo scorso anno con l’iniziativa ‘Il menù bianco’ abbiamo abbinato i ceci e le lenticchie del Montefeltro a tagliatelle e funghi – aggiunge Risiero Severi responsabile del Consorzio dei Legumi di San Sisto – quest’anno proponiamo i nostri legumi in un nuovo inedito accostamento con la pizza, sempre per incentivare la produzione locale e il maggior consumo di questo alimento, importante nell’ambito di una sana alimentazione. Proprio per questo, i ristoratori aderenti non solo utilizzeranno soltanto legumi del Montefeltro ma, in più, si sono impegnati a rispettare certi criteri nella preparazione delle pizze: una lievitazione lunga dell’impasto (24 ore), l’obbligo di non utilizzare grassi animali e di utilizzare esclusivamente mozzarella”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>